4 Scambi Paleo per Pasta e Riso

Gli scambi Paleo per pasta e riso possono davvero aiutare a facilitare la tua transizione verso questo modo di mangiare.

Quando si passa al Paleo per la prima volta, può essere impegnativo costruire pasti senza cereali, in particolare quando la pasta o il riso sono stati punti fermi della tua dieta.

Per fortuna, ci sono alcune facili sostituzioni Paleo che puoi usare per replicare la “sensazione” di questi alimenti. Anche se non avranno sempre lo stesso sapore o la stessa consistenza, una volta che le tue papille gustative si saranno adattate, probabilmente ti accorgerai che queste sostituzioni ti piaceranno altrettanto.

Bonus: usare le verdure per sostituire i cereali e altri amidi aumenta significativamente il contenuto di nutrienti dei tuoi pasti.

Vuoi pianificare un mese di pasti in CINQUE minuti? Clicca qui per iniziare ora!

Paleo Swap for Pasta: Zucchini Noodles

Zucchini noodles o “zoodles” sono probabilmente il mio sostituto di pasta preferito perché hanno un sapore delicato e sono molto semplici da fare. Probabilmente la più grande lamentela, però, è che possono diventare acquosi quando vengono cotti, ma c’è una soluzione semplice.

Per evitare che gli spaghetti di zucchine si impregnino d’acqua, salate gli spaghetti dopo averli fatti ma prima della cottura. Ecco come fare:

  • Porre i tagliolini in uno scolapasta. Cospargere abbondantemente di sale marino.
  • Porre lo scolapasta nel lavandino o sopra una grande ciotola perché il liquido sarà tirato fuori dagli zoodles.
  • Dopo 15 a 20 minuti, sciacquare molto bene con acqua fresca. Poi, spremere delicatamente l’umidità in eccesso dai noodles. Utilizzare crudo o cotto.

Come si fanno gli zoodles? Ci sono due metodi di base: usando un pelapatate alla julienne o uno spiralizzatore. Io preferisco il pelapatate a julienne per alcune ragioni: i noodles sono più “fini”, e il pelapatate è economico e piccolo. Molte persone amano lo spiralizer perché è più veloce. In entrambi i casi, entrambi funzioneranno.

Si possono anche fare i noodles da diverse altre verdure come patate dolci o barbabietole.

Qui c’è un video di come Mel di The Clothes Make the Girl fa i suoi noodles di zucchine.

Ricette suggerite: Insalata fredda di spaghetti di zucchine con pomodori e olive, Paleo Noodle Bowl

Paleo Swap for Pasta: Spaghetti Squash

La zucca ha anche una fantastica consistenza noodly e mentre non ha il sapore di una semplice pasta fatta di farina, è uno scambio molto comune nella cucina Paleo. Una volta cotta la zucca, si usa una forchetta per sciogliere le interiora in lunghe stringhe, una consistenza diversa da qualsiasi altra zucca che probabilmente avete mai avuto.

Ci sono alcuni modi per preparare la zucca spaghetti, ma il mio preferito è quello di arrostirla.

Per farlo, preriscaldate il forno a 400°F (204°C), e foderate una teglia con un foglio o carta da forno. Con un coltello affilato, tagliate una piccola sezione della zucca in modo che non si arrotoli sul tagliere. Poi, tagliate la zucca a metà nel senso della lunghezza e togliete i semi. (In realtà sono dinamici se arrostiti separatamente con un po’ di sale e pepe.)

Porre le metà tagliate verso l’alto, irrorare con olio e condire con sale e pepe. Arrostire per circa 45 minuti, poi lasciare raffreddare. Raschiare i “noodles” con una forchetta.

Si può anche cuocere al microonde, con il lato tagliato verso il basso, su un piatto con un po’ d’acqua, fino a quando sono teneri, più di 10 minuti. Oppure, se sei coraggioso, puoi fare un sacco di buchi e metterlo nel microonde intero.

Non posso davvero raccomandare questo metodo però, perché una volta mi è scoppiato uno spaghetto in quel modo. La pulizia non è divertente.

Ricetta suggerita: Paleo Chicken Florentine Spaghetti Squash

Paleo Swap for Rice: Cavolfiore “Riso”

Ok, quindi questo di solito ha ancora un po’ il sapore del cavolfiore, ma la consistenza è molto simile al riso, purché non sia troppo cotto o crudo. Una volta ho persino ingannato le persone a una festa: La mia amica Paleo ha evitato di provare il mio piatto perché pensava fosse riso vero e proprio.

La parte migliore è che è una tela bianca a cui si possono aggiungere così tanti sapori: Asiatico, indiano e messicano sono i miei preferiti.

Il “riso” di cauli è relativamente facile da preparare se avete un robot da cucina. Per prima cosa, togliete il torsolo e tagliatelo in grosse cimette. Poi, si può usare una lama per sminuzzare (la più semplice) o usare una lama normale e frullarlo in piccoli lotti fino a quando non ha più o meno le dimensioni dei chicchi di riso.

Se non si ha un robot da cucina, si può riempire una brocca di frullatore con acqua, aggiungere pezzi di cavolfiore e frullare per diversi secondi fino a quando i pezzi sono piccoli, poi scolare in un colino a maglia fine. Non ho mai provato personalmente questo metodo, ma molte persone lo usano e dicono che funziona bene.

Ho scoperto che la chiave per fare un ottimo “riso” cauli è cuocerlo ad alta temperatura e relativamente veloce. (In questo modo, il cavolfiore non ha la possibilità di inzupparsi. Se tritato leggermente più piccolo dei chicchi di riso, il cavolfiore può sostituire il cous cous.

Ricette consigliate: Riso indiano al cavolfiore con ananas, “Cous Cous” di cavolfiore con cipolla caramellata Paleo

Paleo Swap per la pasta: Noodles di kelp o di igname di montagna

Anche se non è la mia prima scelta per una pasta senza glutine, i noodles di kelp o di igname di montagna sono abbastanza neutri nel sapore e anche più vicini alla consistenza dei noodles veri e propri. In generale, non sono super nutrienti densi (certamente non quanto le verdure), ma sono abbastanza bassi in carboidrati.

Per un’aggiunta ogni tanto alla zuppa, probabilmente vanno bene, ma non li renderei un’indulgenza quotidiana perché, beh, non c’è molto da redimere per loro.

Dove trovare i noodles di kelp o i noodles di igname di montagna? Nella sezione refrigerata dei negozi di alimentari naturali (come Whole Foods o Sprouts) vicino al tofu. Ricordatevi di sciacquarli prima dell’uso.

Ricette consigliate: Healing Chicken Soup, Paleo Fresh Spring Rolls

Che dire di altri spaghetti senza glutine?

Al giorno d’oggi, la sezione dei cibi senza glutine del vostro mercato è destinata a contenere spaghetti fatti di vari amidi senza glutine come riso, tapioca, patata, quinoa, mais, ecc.

Alcune cose da considerare: Molti di questi alimenti sono generalmente evitati nel Paleo, e se paragonati alle verdure (come fare gli zoodles), questi noodles sono molto meno densi di nutrienti. Inoltre, alcuni possono contenere proteine che sono ancora problematiche per le persone con sensibilità al glutine.

Ottimizzare l’assunzione di nutrienti e consumare abbastanza materia vegetale è un segno distintivo del mangiare Paleo, quindi scegliere spaghetti vegetali o “riso” cauli è la mia migliore raccomandazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.