Abrogare l’Affordable Care Act proprio quando la gente ne ha più bisogno

Mentre il paese è alle prese con più di 130.000 morti COVID-19 e la recessione più significativa dalla Grande Depressione, diversi stati a guida repubblicana e il Dipartimento di Giustizia stanno facendo il caso per invalidare l’Affordable Care Act (ACA), togliendo l’assicurazione sanitaria a 27 milioni di americani e lasciando almeno 54 milioni con condizioni sanitarie preesistenti potenzialmente non assicurabili.

Se il caso davanti alla Corte Suprema – California v. Texas – avrà successo, sarà un colpo catastrofico per coloro che si affidano alla legge e alle sue protezioni, così come per i milioni di persone che dovrebbero iscriversi a Medicaid e ai piani di mercato quest’anno dopo aver perso i benefici sanitari del datore di lavoro insieme al loro lavoro.

Mentre l’ACA ha ampliato notevolmente l’assicurazione sanitaria, più di 30 milioni di persone sono ancora senza assicurazione, un numero che è cresciuto sotto le politiche avanzate dall’amministrazione Trump e che stime recenti suggeriscono che potrebbe salire di 3 milioni entro la fine dell’anno, mentre la recessione legata al COVID-19 continua. Se la Corte Suprema si schiera con i querelanti in California contro Texas, il paese affronta la possibilità che i 30 milioni di non assicurati potrebbero raddoppiare ad almeno 60 milioni di persone entro questo periodo del prossimo anno. Questo sarebbe più – di 10 milioni di persone – di quanto non fossero assicurati prima dell’ACA. Le ampie disuguaglianze razziali e di reddito nella copertura dell’assicurazione sanitaria che sono state in parte rimediate dalla legge tornerebbero. Gli ospedali e i fornitori, specialmente le istituzioni della rete di sicurezza, lotterebbero con i crescenti oneri di assistenza non compensata e con pazienti più malati e più costosi che non ricevono le cure preventive di cui hanno bisogno.

Tra un anno, il coronavirus sarà quasi certamente ancora tra noi. 60 milioni di persone non assicurate saranno in grado di fare il test quando ne avranno bisogno? Come pagheranno le cure se si ammalano di COVID-19? Il produttore del farmaco sperimentale remdesivir ha annunciato a giugno che avrebbe fatto pagare agli assicuratori privati statunitensi 520 dollari per fiala o 3.120 dollari per un trattamento di cinque giorni. Se c’è un vaccino, come faranno le persone non assicurate a pagarlo? E come avranno accesso all’assistenza sanitaria di routine che è essenziale per vivere una vita produttiva e soddisfacente?

Per le persone con problemi di salute da lievi a gravi, le protezioni della legge sulle condizioni di salute preesistenti hanno reso possibile la richiesta di copertura. La ricerca indica che molte persone che si sono ammalate gravemente con COVID avranno problemi di salute a lungo termine, compresi danni al cuore e ai polmoni. Queste saranno considerate condizioni preesistenti che la maggior parte degli assicuratori rifiuteranno di coprire se l’ACA sarà abrogata. Anche altre disposizioni popolari, come il divieto di limiti annuali e a vita dei benefici sanitari e la possibilità per i giovani adulti di rimanere nei piani assicurativi dei loro genitori fino all’età di 26 anni, verrebbero abrogate. L’abrogazione della legge potrebbe anche significare la perdita delle cure preventive gratuite, comprese le vaccinazioni, per 150 milioni di persone che ottengono la copertura attraverso i loro datori di lavoro.

L’Urban Institute ha dimostrato che è possibile raggiungere la copertura universale utilizzando l’ACA come base. I passi includono la progettazione di un’opzione di ripiego federale per gli stati che continuano a rinunciare all’espansione di Medicaid, il miglioramento e l’estensione dei sussidi del mercato, l’eliminazione dei piani sanitari a breve termine e di altri non conformi all’ACA, e l’auto-iscrizione. I cambiamenti alla politica dell’immigrazione, che ha lasciato milioni di immigrati non assicurati, aiuterebbero anche a portare il tasso di non assicurati a zero.

Ma se la Corte Suprema si schiera con l’amministrazione Trump e gli stati che chiedono di abbattere l’ACA, la nazione dovrebbe iniziare da zero a coprire 60 milioni di persone non assicurate. Ad oggi, né l’amministrazione Trump né i repubblicani al Congresso hanno offerto un sostituto nel caso in cui la legge venga abrogata. Il segretario alla salute e ai servizi umani degli Stati Uniti Alex Azar ha recentemente detto che l’amministrazione deciderà su un piano una volta che la decisione sarà presa. Milioni di persone guarderanno a loro per avere delle risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.