Allergie

Reazioni allergiche alla Stevia

Nel 2010, la European Food Safety Administration (EFSA) ha esaminato la letteratura per determinare se ci fosse qualche motivo di preoccupazione riguardo al potenziale di allergenicità della stevia.1 All’epoca, i revisori conclusero che “i glicosidi steviolici non sono reattivi e non vengono metabolizzati in composti reattivi, quindi è improbabile che i glicosidi steviolici in valutazione causino da soli reazioni allergiche quando vengono consumati negli alimenti. Inoltre, le foglie di stevia hanno una lunga storia di utilizzo come ingrediente alimentare in un certo numero di paesi senza altri rapporti pubblicati di reazioni allergiche in una popolazione sana o allergica”.1 Un gruppo di esperti ha recentemente condotto una ricerca completa della letteratura scientifica per identificare tutti i dati disponibili relativi a risposte allergiche in seguito al consumo di estratti di stevia o glicosidi steviolici altamente purificati.2 Questi ricercatori hanno scoperto che le reazioni di ipersensibilità alla stevia in qualsiasi forma sono rare, e i pochi casi documentati sono stati riportati prima dell’introduzione di prodotti ad alta purezza sul mercato nel 2008. Non ci sono state segnalazioni di allergie legate alla stevia in letteratura dal 2008, portando i ricercatori a concludere che non ci sono prove scientifiche sostanziali a sostegno delle affermazioni che i glicosidi steviolici siano allergenici, né ci sono prove a sostegno delle dichiarazioni di avvertimento ai consumatori sull’allergia agli estratti di stevia altamente purificati.

Alcuni possono avere la preoccupazione che le colture geneticamente modificate o “OGM” causino allergie. Non ci sono prove scientifiche conclusive che allergeni nuovi o inediti siano presenti nelle colture geneticamente modificate rispetto alle loro controparti non OGM. Tuttavia, vale la pena sottolineare che le piante di stevia non sono geneticamente modificate, e gli estratti di foglie di stevia ad alta purezza approvati per l’uso in alimenti e bevande in tutto il mondo sono ingredienti dolcificanti non OGM.

In generale, i dati mostrano che non ci dovrebbero essere preoccupazioni riguardo al potenziale di allergenicità in seguito al consumo di stevia. Per maggiori informazioni su come viene coltivata la stevia, si veda la sezione dedicata alla coltivazione della stevia.

  1. Panel EFSA sugli additivi alimentari e le fonti di nutrienti (ANS); Scientific Opinion on safety of steviol glycosides for the proposed uses as a food additive. EFSA Journal 2010;8(4):1537. . Disponibile presso: https://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/1537.
  2. Urban, Jonathan D., Michael C. Carakostas, e Steve L. Taylor. “Sicurezza dei glicosidi steviolici: I dolcificanti glicosidi steviolici altamente purificati sono allergeni alimentari?”. Food and Chemical Toxicology 75 (2015): 71-78. Disponibile presso: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0278691514004785.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.