Anelli

Encelado può essere visto come il punto scuro circondato da una nuvola di polvere e altro materiale che viene espulso dalla sua superficie nell’anello E di Saturno. Encelado è la fonte primaria di materiale per l’anello E.

(clicca per ingrandire)

Ci sono un sacco di teorie su come e perché gli anelli si sono formati intorno ai pianeti esterni. La maggior parte dell’attenzione è stata posta sulla comprensione dell’origine degli anelli di Saturno. Sappiamo che gli anelli sono vecchi, ma la domanda è: quanto vecchi? Migliaia di anni? Milioni di anni? Miliardi? Il sistema solare ha circa 4,6 miliardi di anni, e gli scienziati stanno iniziando ad esplorare l’idea che gli anelli siano vecchi quasi quanto il sistema solare. Ciò significa che gli anelli si sono formati quando il sistema solare si stava ancora formando, circa 4,5 miliardi di anni fa.

Mentre si pensa che gli anelli stessi siano vecchi quanto il sistema solare, le particelle che li compongono sono molto giovani. Le particelle più vecchie sono state coperte dalla polvere interplanetaria, lasciandole meno riflettenti. La maggior parte delle particelle sono luminose, il che significa che non hanno avuto il tempo di raccogliere polvere. Questo suggerisce che le particelle dell’anello vengono riciclate in qualche modo. Alcuni scienziati credono che le particelle si fondano in lune e si rompono ripetutamente di nuovo.

Questa immagine di Encelado, presa dalla sonda Cassini nel 2005, mostra geyser di ghiaccio che eruttano dalla superficie della luna.

(clicca per ingrandire)

La sonda Cassini ha recentemente scoperto che Encelado, una delle lune di medie dimensioni di Saturno, sta fornendo nuovo materiale all’anello E di Saturno. L’anello E è il più grande anello planetario del sistema solare, e sembra essere continuamente riempito dall’attività geologica su Encelado. Le particelle di polvere che vengono espulse abbastanza velocemente dalle bocchette nella regione polare sud di Encelado vengono espulse dall’attrazione gravitazionale di Encelado e aggiunte al materiale nell’anello E in crescita. Cassini ha anche inviato informazioni che suggeriscono che il materiale espulso da Encelado da micrometeoriti che colpiscono la sua superficie aiuta anche a riempire l’anello E.

Altre teorie sulla formazione dei sistemi di anelli gioviani includono la possibilità che una luna si avvicini troppo al pianeta e si rompa. Alcune delle particelle potrebbero essere solo polvere e pezzi di roccia e ghiaccio che una volta fluttuavano nel sistema solare e sono stati catturati dai pianeti giganti. Gli scienziati stanno ancora lavorando per dare una risposta definitiva a queste domande. Indipendentemente dalla loro provenienza, sono sicuramente belle.

Torna su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.