Bere l’acqua della piscina in caso di emergenza – Sicuro da bere?

Si può essere sorpresi di scoprire quante piscine residenziali ci sono. Solo per divertimento, aprite Google Earth e zoomate nel vostro quartiere e vedete quante piscine ci sono intorno a voi. Chi abita in città probabilmente non ne vedrà molte, ma molte parti della periferia sono costellate di piscine.

Ho scritto originariamente questo articolo durante i primi giorni di questo blog. È sempre stato un successo nelle ricerche su internet per questa domanda generale. Quindi ho pensato di aggiornarlo in una certa misura.

Secondo la National Swimming Pool Foundation ci sono circa 10 milioni di piscine negli Stati Uniti.
Ci sono circa 6 milioni di piscine interrate e 4 milioni di piscine fuori terra in base alle percentuali scoperte in un rapporto sul marketing delle piscine.
Secondo le statistiche del Census Bureau statunitense ci sono circa 105 milioni di famiglie negli Stati Uniti. Quindi, in media, c’è una piscina ogni 10 famiglie in America.

Le statistiche elencate sopra hanno circa 10 anni a partire da questo aggiornamento. Tuttavia sono sicuro che è ancora molto vicino oggi.

La piscina interrata di dimensioni medie contiene circa 20.000 galloni di acqua. La dimensione media della piscina fuori terra contiene circa 10.000 galloni d’acqua.

Quanta acqua nelle piscine?

Ci sono circa 160 miliardi di galloni d’acqua conservati nelle piscine in America – l’equivalente di 1.500 galloni d’acqua per ogni famiglia in America. Per metterlo in prospettiva, è teoricamente abbastanza acqua per sostenere ogni famiglia con 4 galloni d’acqua al giorno per un anno.

La nozione di affidarsi all’acqua della piscina come fonte di riserva ha difetti e avvertenze. Gli abitanti delle città non troveranno molte piscine residenziali nelle vicinanze. Le piscine sono più concentrate nelle aree geografiche con un clima più caldo. Si trovano più spesso in zone dove la gente può permettersi il lusso. Inoltre, non si può presumere che tutte le piscine siano state trattate in modo tale che sia sicuro bere l’acqua della piscina…

Ma, come si può vedere c’è una discreta risorsa di acqua disponibile in molte località. Abbastanza per ‘andare avanti’ durante un disastro che porta giù la fornitura di acqua comunale, o la rete elettrica che spegne tutto, comprese tutte le pompe a pozzo.

I pericoli dell’acqua potabile della piscina sono esagerati?

Bere l’acqua della piscina può (potenzialmente) essere sicuro in caso di emergenza, ma non particolarmente raccomandato in generale.

Detto questo, la maggior parte delle piscine sono mantenute e trattate correttamente per essere tecnicamente sicure da bere. Anni fa avevo una piscina interrata dove vivevo. L’ho mantenuta perfettamente e avrebbe potuto essere usata come riserva se necessario. Ecco cosa aveva da dire un commentatore qui:

I pericoli di bere acqua di piscina sono spesso gonfiati a dismisura. Ho posseduto e mantenuto una piscina interrata per più di 40 anni, e sono un ingegnere specializzato nella produzione di acqua ultra-pura per l’industria dei semiconduttori.
Quattro anni fa ho comprato la mia casa attuale, con una piscina interrata da 12.000 galloni, che ho riempito in quel momento e non ho avuto problemi. Mantengo il contenuto di cloro a ~3 ppm, lo stesso della mia fornitura di acqua comunale. Mantengo il pH a 7,4, leggermente al di sotto della mia acqua di rubinetto che è 7,8. Un grande filtro a cartuccia si prende cura del resto.
Raramente, se mai, ho avuto bisogno di uno shock, non ho aggiunto stabilizzatore, sale o biocida. L’unica cosa che mi darebbe qualche perplessità è il contenuto minerale elevato, poiché l’acqua evapora costantemente e lascia i minerali disciolti.
Personalmente, non esiterei a bere quest’acqua “così com’è” in caso di emergenza, e onestamente l’ho fatto inavvertitamente più volte di quanto possa ricordare, senza effetti negativi.
Ovviamente, la mancanza di circolazione quotidiana causerà una degradazione abbastanza rapida senza qualche tipo di azione da parte del proprietario. Questo includerebbe la clorazione continua come necessario, con agitazione manuale. Inoltre, mettere il coperchio sarebbe saggio.
Utilizzare qualcosa come un Lifestraw, il prodotto simile Sawyer, o meglio ancora un depuratore d’acqua Berkey (che può rimuovere i virus, più i batteri e protozoi) aggiungerebbe un altro strato di protezione.

~Ron S.

Data la scelta e a seconda della durata di una particolare emergenza che potrebbe manifestarsi, lo stoccaggio di acqua potabile dedicata sarebbe la soluzione preferita. Tuttavia, in caso di emergenza, non escluderei di certo il serbatoio in giardino…

Bere l’acqua della piscina | Precauzioni

Se sai cosa c’è nell’acqua della tua piscina, allora lo sai. Ma se stai pensando all’acqua della piscina del tuo vicino, non lo sai.

Alcune cose in quell’acqua possono non essere buone per te se ce n’è “troppo”.

Troppo cloro (maggiore di 4 ppm non raccomandato per bere). 3 ppm o meno, ok. Si può facilmente testare questo con strisce di test per il cloro.
(strisce di test raccomandate su amzn)

Bromuro nell’acqua. Questa è un’alternativa che alcuni usano per sanificare le piscine.

Acido cianurico. E’ un agente stabilizzante del cloro usato a volte dai proprietari di piscine.

Piscine con acqua salata. Alcune piscine hanno un sistema di clorazione a sale che converte il sale in cloro. Non si raccomanda di bere acqua salata.

Alghe. L’acqua diventa rapidamente verde se non viene trattata correttamente.

Bere l’acqua della piscina in caso di emergenza | Raccomandazioni

Se stai pensando di bere l’acqua della piscina in caso di emergenza, considera quanto segue:

Coperta della piscina | Telo

Caldo e sole degradano rapidamente i livelli di cloro. Una piscina che rimane inattiva senza rifornimento di cloro o filtrazione inizierà a crescere alghe organiche.

Il processo di degradazione sarà minimizzato coprendo l’acqua, bloccando la luce del sole. Alcuni proprietari di piscine hanno già delle coperture. Ma se non ce l’avete, provate a usare un grande telo durante l’evento. Una copertura aiuterà a mantenere la luce del sole dall’abbattere il cloro esistente nell’acqua.

Fornitura di cloro & Kit di test

Il cloro nelle piscine si abbatte abbastanza rapidamente quando è esposto ai raggi ultravioletti UV del sole. Normalmente, il livello di cloro di una piscina correttamente mantenuta è mantenuto a circa 3 ppm (parti per milione).

Controlla questo, e altri livelli, con un kit di test per piscine multifunzionale.

Mantieni una scorta di cloro. Mi sono sempre piaciute le pastiglie in un distributore galleggiante.

Filtro purificatore d’acqua

È anche una grande idea filtrare l’acqua con un filtro per acqua potabile di qualità. Questo rimuoverà i batteri e gli agenti patogeni organici, e la renderà più gustosa.

Uno dei filtri per acqua potabile di più alta qualità che ho trovato, è il sistema di filtraggio dell’acqua Berkey. Ho usato il Berkey per oltre un decennio. Tutta la nostra acqua potabile quotidiana ci passa attraverso. Se state pensando di usarlo, vi consiglio vivamente di usare questo particolare distributore autorizzato, USA Berkey Filters.

Se la piscina viene usata come fonte d’acqua d’emergenza durante un disastro, e l’acqua sta diventando verde con le alghe, questo filtro le rimuoverà, insieme a batteri e virus.

L’acqua della piscina può essere ragionevolmente sicura, ma…

In sintesi, può essere ragionevole usare l’acqua della piscina come fonte potabile se è stata (è) ben mantenuta, trattata correttamente e in modo sicuro, e per una protezione extra – filtrata attraverso un filtro per acqua potabile di qualità.

Nota che a meno che la piscina sia la tua, non puoi sapere cosa qualcun altro può aver messo nella sua piscina oltre al cloro. Non sto certo consigliando che tutte le piscine siano sicure da bere. Anche se, se ci pensate, quante persone finiscono per bere inavvertitamente sorsi d’acqua da una piscina – e sopravvivono bene… Quando è stata l’ultima volta che avete sentito di qualcuno che si è ammalato perché ha bevuto l’acqua della sua piscina? Questo è quello che ho pensato – probabilmente no…

Il “Ma”

Con tutto ciò detto, raccomando che l’acqua della piscina sia utilizzata per usi di “acqua grigia”. Sanificazione, scarico dei gabinetti senza elettricità, pulizia, ecc. durante un’emergenza.

È meglio avere un piano e un metodo unico per l’acqua potabile sicura e la conservazione dell’acqua che si sa non avrà altri prodotti chimici in essa oltre ai livelli sicuri di cloro.

Continua a leggere: Come rendere sicura l’acqua potabile con la candeggina

Gestione dell’acqua dopo SHTF | Cosa devi fare

Acqua potabile per la conservazione a lungo termine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.