Cancellare i segni di una puntura di medusa con la laserterapia

Siccome quest’anno ci stiamo godendo un’estate prolungata, andare in spiaggia è un buon modo per passare il tempo con la famiglia. Ma tali pause non sono solo sole, sabbia e mare – è necessario giocare in sicurezza e fare attenzione a potenziali pericoli come le meduse.

Siccome quest’anno ci stiamo godendo un’estate prolungata, andare in spiaggia è un buon modo per passare il tempo con la famiglia. Ma tali pause non sono solo sole, sabbia e mare – è necessario giocare in sicurezza e fare attenzione a potenziali pericoli come le meduse.

Anche se la maggior parte delle punture di medusa non sono pericolose per la vita, possono essere dolorose e prima si interviene, meglio è. La prima cosa da fare quando tu o tuo figlio venite punti è uscire dall’acqua. Il morso può essere pruriginoso o dolente all’inizio, ma non grattate la zona punta o toccatela con la mano o con un asciugamano, perché questo causerà la sua diffusione.

Quando una medusa vi punge, rilascia migliaia di barbi estremamente piccoli che si agganciano alla vostra pelle e rilasciano veleno. Questo veleno può causare qualsiasi cosa, da un leggero disagio o un’eruzione rossa dolorosa a una malattia in tutto il corpo.

Molti bambini nelle grandi città non hanno familiarità con le meduse, e le vedono solo negli acquari o in TV. Così, potrebbero essere ingannati dall’aspetto amichevole della medusa e vogliono toccarla o giocarci. È importante che i genitori insegnino ai loro figli i pericoli delle meduse e sappiano come reagire nel caso in cui vengano punti.

Se riuscite a trovare dell’acqua salata, sciacquate la zona punta con essa. Se non è disponibile, usa invece l’acqua di mare. Evita di usare l’acqua del rubinetto o l’acqua potabile perché è probabile che diffonda il veleno. Se avete crema da barba o schiuma da barba, il Servizio Sanitario Nazionale britannico suggerisce che anche questo vi aiuterà.

Anche se il dolore sparisce dopo aver preso queste misure, cercate l’aiuto di un medico il più presto possibile. Una puntura di medusa può lasciare una cicatrice, quindi prima la si fa trattare, minore è la possibilità che lasci un ricordo duraturo. Un’altra cosa importante da ricordare è di non esporre l’area alla luce del sole, perché la zona potrebbe diventare insolitamente scura.

Se si finisce con una cicatrice, allora l’aiuto è a portata di mano. La tecnologia oggi può aiutare a diminuire le cicatrici attraverso, per esempio, la terapia laser, che funziona utilizzando la luce laser per penetrare nella pelle per il resurfacing. Questa tecnica di resurfacing laser è veloce, sicura e semplice.

Un’altra opzione è il programma Magic Light, che è efficace nel trattamento dei cheloidi. Magic Light utilizza energia laser a bassa intensità per rallentare la produzione iperattiva di collagene, che causa i cheloidi.

Trattare il problema quando si è appena punti è più efficace che lasciarlo fino a quando si sono sviluppate cicatrici o cheloidi. Il trattamento laser può accelerare il processo di guarigione della pelle, aiutando la vostra pelle a tornare alla sua condizione originale più velocemente.

THANISORN THAMLIKITKUL MD è membro dell’American Society of Cosmetic Dermatology and Aesthetic Surgery e certificato in chirurgia laser dermatologica. Inviate le vostre domande per lei a

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.