Cisti del ganglio

Le cisti del ganglio sono gonfiori che più comunemente si sviluppano lungo i tendini o le articolazioni dei polsi o delle mani. Si possono trovare sia nella parte superiore del polso, lato palmo del polso, articolazione finale di un dito, o alla base di un dito. La cisti gangliare non è cancerosa e non si diffonde alle altre parti del corpo. Assomiglia a un palloncino d’acqua su un gambo e contiene un fluido chiaro o materiale gelatinoso. Le cisti del ganglio possono essere trovate in persone di tutte le età.

Anche se la causa esatta di una cisti gangliare rimane sconosciuta alcune teorie suggeriscono che le piccole cisti si formano quando un trauma danneggia il tessuto di un’articolazione. La ragione più probabile potrebbe essere che queste cisti si formano a causa di un difetto nella capsula articolare o nella guaina tendinea che permette al tessuto articolare di rigonfiarsi verso l’esterno.

Le cisti gangliari appaiono generalmente come una massa che misura da 1 a 3 centimetri di diametro. Il gonfiore è solitamente morbido e immobile. Può svilupparsi improvvisamente o gradualmente nel tempo, variare nelle dimensioni o anche scomparire o riapparire. La cisti gangliare può essere dolorosa o meno. Se doloroso, il dolore può essere continuo e può peggiorare con il movimento dell’articolazione. Se la cisti è attaccata a un tendine, ci si può sentire deboli nella zona interessata.

Il medico diagnostica una cisti gangliare eseguendo vari esami a partire dall’esame fisico. La diagnosi è confermata da un ago aspirato o da un’ecografia. L’ago-aspirazione è un processo in cui una certa quantità di liquido nella cisti viene prelevata utilizzando un ago sterile. Un’ecografia può rivelare se il nodulo è solido o pieno di liquido (cistico). Può anche determinare se un’arteria o un qualsiasi vaso sanguigno sta causando il nodulo.

La risonanza magnetica (MRI) del polso può anche essere impiegata per diagnosticare le cisti dei gangli.

In molti casi, queste cisti possono scomparire senza alcun trattamento. L’aspirazione viene eseguita per drenare il liquido dalla cisti utilizzando un ago. Dopo l’aspirazione, uno steroide antinfiammatorio viene iniettato nella cisti vuota e una stecca viene posizionata per immobilizzare la zona. Se la cisti diventa dolorosa o limita la tua attività, causa intorpidimento o formicolio della mano o delle dita, il tuo medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere la cisti gangliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.