Come funzionano i dirigibili

I dirigibili sono chiamati mezzi più leggeri dell’aria (LTA) perché per generare la portanza usano gas più leggeri dell’aria. Il gas più comunemente usato oggi è l’elio, che ha una capacità di sollevamento di 0,064 lb/ft3 (1,02 kg/m3). L’idrogeno era comunemente usato nei primi tempi dei dirigibili perché era ancora più leggero, con una capacità di sollevamento di 0,070 lb/ft3 (1,1 kg/m3) ed era più facile ed economico da acquisire rispetto all’elio. Tuttavia, il disastro dell’Hindenburg mise fine all’uso dell’idrogeno nei dirigibili perché l’idrogeno brucia facilmente. L’elio, d’altra parte, non è infiammabile.

Mentre queste capacità di sollevamento potrebbero non sembrare molte, i dirigibili trasportano volumi incredibilmente grandi di gas – fino a centinaia di migliaia di piedi cubici (migliaia di metri cubi). Con questa potenza di sollevamento, i dirigibili possono trasportare facilmente carichi pesanti.

Pubblicità

Questo contenuto non è compatibile con questo dispositivo.

Clicca sul pulsante per vedere come un dirigibile sale e scende.

Un dirigibile controlla la sua galleggiabilità in aria come fa un sottomarino in acqua. I ballonetti agiscono come serbatoi di zavorra che contengono aria “pesante”. Quando il dirigibile decolla, il pilota fa uscire l’aria dai ballonetti attraverso le valvole dell’aria. L’elio rende il dirigibile positivamente galleggiante nell’aria circostante, quindi il dirigibile sale. Il pilota accelera il motore e regola gli elevatori per angolare il dirigibile nel vento. La forma a cono del dirigibile aiuta anche a generare la portanza.

Come il dirigibile sale, la pressione dell’aria esterna diminuisce e l’elio nell’involucro si espande. I piloti quindi pompano aria nei ballonetti per mantenere la pressione contro l’elio. L’aggiunta di aria rende il dirigibile più pesante, quindi per mantenere una quota di crociera costante, i piloti devono bilanciare la pressione dell’aria con la pressione dell’elio per creare una galleggiabilità neutra. Per livellare il dirigibile in volo, le pressioni dell’aria tra i ballonetti di prua e di poppa sono regolate. I dirigibili possono navigare ad altitudini da 1.000 a 7.000 piedi (da 305 a 2135 m). I motori forniscono la spinta in avanti e indietro, mentre il timone viene utilizzato per governare.

Per scendere, i piloti riempiono i ballonetti con aria. Questo aumenta la densità del dirigibile, rendendolo negativamente galleggiante in modo che scenda. Anche in questo caso, gli elevatori sono regolati per controllare l’angolo di discesa.

Quando non sono in uso, i dirigibili sono ormeggiati a un albero di ormeggio che è fuori all’aperto o in un hangar. Per spostare il dirigibile dentro o fuori dal suo hangar, un trattore traina l’albero di ormeggio con il dirigibile attaccato ad esso.

Per quanto riguarda l’uso del dirigibile, è necessario che l’albero di ormeggio sia in funzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.