Disartria flaccida

La disartria è un’articolazione difettosa di suoni o parole di origine neurologica.(1-3) Nei pazienti neurologici, le anomalie del linguaggio che si incontrano più spesso sono la disartria e l’afasia. La differenza essenziale è che l’afasia è un disturbo del linguaggio e la disartria è un disturbo della produzione motoria o dell’articolazione del discorso. Nella disartria, le funzioni linguistiche sono normali e il paziente parla con una sintassi corretta, ma la pronuncia è difettosa a causa di un guasto nell’esecuzione dei movimenti muscolari coordinati necessari per la produzione del discorso. La disartria può derivare da qualsiasi disturbo centrale o periferico dell’innervazione dei muscoli articolatori, o da malattie che coinvolgono la giunzione neuromuscolare o i muscoli coinvolti nella produzione della parola. Una classificazione comunemente usata separa la disartria nei tipi flaccido, spastico, atassico, ipocinetico, ipercinetico e misto. I due tipi più comuni sono flaccido e spastico.

La disartria flaccida deriva spesso dalla debolezza del palato molle, della laringe e della lingua dovuta a condizioni come la SLA o la MG.(4) Il discorso è “denso”, come se la bocca fosse piena di cibo morbido. Nei casi avanzati, il discorso si riduce a rumori laringei inintelligibili. Nella MG, la disartria diventa più grave con il parlare prolungato e può raggiungere il punto di anartria. Thomas Willis, che fornì una delle prime descrizioni della MG nel 1672, scrisse di una donna che, quando cercò di parlare per un periodo prolungato, “perse temporaneamente il suo potere di parola e divenne muta come un pesce.”

Il primo video è l’audio di un paziente con disartria flaccida dalla collezione di esami neurologici dell’Università dello Utah.(5) Il secondo video mostra una donna con disartria mista spastico-flaccida dovuta alla SLA. Può pronunciare le labiali in baby ma non i suoni k palatali in cupcake o i suoni t linguali in ate o train.

Per una discussione sulla disartria spastica vedi http://neurosigns.org/wiki/Spastic_dysarthria.

1. Campbell WW. Barohn RJ. DeJong’s l’esame neurologico, 8° ed. Filadelfia: Wolters Kluwer, 2020.

2. Campbell WW. Segni clinici in neurologia: un compendio. Filadelfia: Wolters Kluwer Health, 2016.

3. Enderby, P. Disturbi della comunicazione: disartria. Handb Clin Neurol. 2013; 110:273-81.

4. Tomik B, Guiloff RJ. Disartria nella sclerosi laterale amiotrofica: Una revisione. Sclerosi laterale amiotrofica. 2010;11:4-15.

5. I filmati tratti dai siti web Neurologic Exam e PediNeurologic Exam sono utilizzati con il permesso di Paul D. Larsen, M.D., University of Nebraska Medical Center e Suzanne S. Stensaas, Ph.D., University of Utah School of Medicine. I materiali aggiuntivi per l’esame neurologico sono tratti dalle risorse fornite da Alejandro Stern, Stern Foundation, Buenos Aires, Argentina; Kathleen Digre, M.D., University of Utah; e Daniel Jacobson, M.D., Marshfield Clinic, Wisconsin. Il successivo riutilizzo di qualsiasi materiale al di fuori di questo programma, presentazione o sito web richiede il permesso dei produttori originali. http://library.med.utah.edu/neurologicexam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.