I lanciatori della MLB hanno un limite di lancio? – Sports Fan Focus

Se stai guardando una partita di baseball, potresti sentire un’emittente menzionare il numero di lanci in riferimento a un lanciatore della Major League. Il conteggio dei lanci viene visualizzato sulla trasmissione in modo che i fan possano seguire con quanti lanci un lanciatore ha lanciato. Questo potrebbe indurti a chiederti: “I lanciatori della MLB hanno un limite di lancio?”.

No, i lanciatori della Major League Baseball non hanno limiti di lancio prestabiliti. Un lanciatore ha il diritto, per regolamento, di lanciare tutti i lanci necessari.

Nonostante questo, le squadre della Major League Baseball controlleranno la quantità di lanci lanciati da un singolo lanciatore per aiutare a minimizzare i rischi di infortunio. La maggior parte delle squadre preferisce non estendere i lanciatori partenti oltre i 100-115 lanci totali. Ci sono eccezioni basate su manager, squadra, lanciatore e circostanze.

La quantità di lanci che le squadre della Major League Baseball preferiscono che i lanciatori di rilievo lancino è più difficile da stabilire. Molti lanciatori di rilievo lanceranno solo un inning di lavoro che rende il loro carico di lavoro tipico nella gamma di 15-30 lanci. Qualsiasi cosa oltre questo potrebbe essere un potenziale rischio di infortunio perché le loro braccia non sono condizionate per carichi di lavoro più pesanti.

I lanciatori long-relief che sono condizionati ad uscire dal bullpen e lanciare più inning in un’uscita possono lanciare fino a 60-80 lanci se necessario.

Il conteggio dei lanci è un argomento complicato per coloro che non hanno familiarità con esso perché ci sono molti fattori che vanno in quanti lanci un lanciatore può lanciare. Discutiamo i dettagli del pitch count e la strategia che c’è dietro.

Che cos’è il pitch count?

Il pitch count è il numero di lanci ufficiali che un lanciatore lancia in una partita. Altri lanci che un lanciatore fa in una partita – come i lanci di riscaldamento o i lanci in prima base – non contano in questo numero. Sono solo i lanci ufficiali in partita.

Perché la conta dei lanci è importante?

Il lancio è un movimento faticoso del braccio che può facilmente portare a lesioni. La meccanica del lancio e il carico di lavoro sono strettamente monitorati nel baseball per aiutare a minimizzare questi rischi di infortunio.

Il conteggio dei lanci in partita è una metrica che le squadre usano per monitorare da vicino i lanciatori e aiutare a ridurre i rischi. Così, anche se non c’è un limite ufficiale di lanci nel libro delle regole, le squadre stesse sono investite nel fare in modo che i lanciatori non lancino più lanci in una singola partita di quanto le loro braccia siano condizionate a gestire.

Il conteggio dei lanci può essere importante anche per i battitori avversari. La qualità dei lanci di un lanciatore diminuisce man mano che il conteggio dei lanci diventa più profondo. I battitori avversari sanno che un lanciatore titolare al lancio numero 80 è probabile che sia meno efficace di quanto lo fosse al lancio 10. Questo significa che la fastball potrebbe non essere così veloce o la breaking ball potrebbe non essere così nitida. Il conteggio dei lanci può aiutare un battitore ad avere un’idea di cosa aspettarsi quando entra nel box del battitore.

Quanti lanciatori della MLB lanciano?

Il limite di lancio tipico di un lanciatore della MLB differisce a seconda del tipo di lanciatore. Dividiamo questo in lanciatore partente, lanciatore long-relief, lanciatore short-relief.

Limiti di lancio dei lanciatori partenti MLB

I lanciatori partenti MLB hanno un limite di lancio solitamente nell’intervallo 100-115 lanci. Ogni lanciatore è unico e ci sono diversi fattori che possono indurre una squadra a limitare o estendere questo intervallo.

Il tipo di corpo dei lanciatori titolari è importante. I corpi più grandi possono portare carichi di lavoro più pesanti. Le squadre di MLB tipicamente preferiscono i lanciatori titolari con corpi più grandi proprio per questo motivo (ci sono naturalmente numerose eccezioni a questa regola).

La storia personale di infortuni del lanciatore è anche un fattore nel numero di lanci che una squadra permetterà ad un giocatore di lanciare. Se un lanciatore ha una lunga storia di infortuni multipli al braccio, le squadre non vorranno spingerlo molto oltre i 100 lanci.

Anche gli infortuni recenti giocano un fattore importante. Se un lanciatore sta uscendo da un recente infortunio, una squadra può limitare il totale dei lanci a breve termine a più di 80-100 come precauzione.

Il dominio generale del lanciatore giocherà anche un fattore. I lanciatori che sono superstar e hanno guadagnato la fiducia dei loro manager nel tempo possono essere estesi oltre i 115 lanci in alcune circostanze che hanno senso. Per esempio, un manager può lasciare che una superstar veterana rimanga per finire un inning se è in bilico sui 110-115 lanci, il che potrebbe spingere il numero totale di lanci a 120 o forse leggermente oltre.

MLB Long-Relief Pitch Limits

I lanciatori di rilievo nel baseball sono stabiliti nei ruoli dalle loro squadre. I rilievi dominanti che spendono la massima energia su tutti i lanci (per aumentare la velocità) tipicamente lanciano solo un inning per uscita. Ma a volte c’è la necessità per i lanciatori di sollievo di raccogliere più inning in una partita a causa di un lancio iniziale inefficace o a causa di una partita extra-inning. Questo è il ruolo di un lanciatore long-relief.

I lanciatori long-relief non saranno chiamati a lanciare tanti lanci come un lanciatore titolare, ma possono essere chiamati a lanciare nell’ordine dei 60-80 lanci. Se un lanciatore titolare dovesse uscire dalla partita molto presto, un lanciatore long-relief che può lanciare 60-80 lanci nel corso di diversi inning può aiutare a salvare il resto del bullpen dal dover essere utilizzato.

I lanciatori long-relief non saranno invitati a lanciare 60-80 lanci a meno che le loro braccia non siano state condizionate a farlo. Chiedere ad un lanciatore che tipicamente lancia 15-30 lanci di andare a lanciare 80 lanci potrebbe risultare in un infortunio.

MLB Short-Relief Pitch Limits

I lanciatori Short-relief sono tipicamente dei rilievi dominanti utilizzati negli ultimi inning di una partita di baseball. Questi lanciatori lanciano molto forte e spendono il massimo sforzo su ogni lancio. A causa di questo, i loro limiti di lancio sono molto brevi.

I lanciatori di riserva dell’ultimo inning tipicamente lanciano solo un inning di lavoro che li mette nella gamma di 15-30 lanci. Se un lanciatore si trova nei guai e sta spingendo oltre il limite dei 30 lanci, il manager probabilmente farà un cambio di lancio per evitare il rischio di infortunio.

Infortunio Pitch Limits MLB

Un infortunio recente è uno scenario in cui una squadra della Major League Baseball può scegliere di mettere un lanciatore su un “pitch limit”. Questo viene fatto per consentire al braccio di tornare lentamente a un carico di lavoro completo, riducendo al minimo il rischio di un nuovo infortunio. Questo limite di lancio è più un numero morbido che un numero duro. Per esempio, se un lanciatore partente fuori infortunio è messo su un limite di 65 lanci dal club, il manager probabilmente lascerà che il lanciatore finisca l’at-bat corrente prima di tirare il giocatore, anche se questo significa che lancia 68 lanci invece di 65.

Un limite di lancio fuori da un infortunio sarà di solito usato su un lanciatore che torna da un qualche tipo di infortunio al braccio, ma può anche essere usato per altri tipi di infortuni pure.

La quantità di tempo che un lanciatore ha perso influenzerà se una squadra istituisce un limite di lancio per quel lanciatore. Se sono mancati solo pochi giorni, o un paio di partenze, probabilmente non ci sarà alcun limite di lancio.

La Major League Baseball usa incarichi di “riabilitazione” nelle leghe minori per permettere ai lanciatori (e ai giocatori di posizione) di rientrare nel flusso di gioco e ri-condizionare i loro corpi. Per questo motivo, molti lanciatori in riabilitazione sono soggetti a limiti di lancio durante il loro periodo di riabilitazione nelle leghe minori, ma nel momento in cui si sono riabilitati e sono tornati al livello della Major League, i limiti di lancio non sono più necessari.

Le squadre fluttuano anche il carico di lavoro dei loro lanciatori durante la stagione per aiutare i lanciatori a curare le braccia stanche e doloranti senza dover perdere tempo. Questo significa che un lanciatore titolare capace di un carico di lavoro di 115 lanci può lanciare solo 90-100 lanci per qualche inizio se il suo braccio si sente sovraccaricato.

Storia del carico di lavoro dei lanciatori della MLB

La Major League Baseball oggi è più consapevole del carico di lavoro dei lanciatori di quanto lo sia mai stata. In passato, i lanciatori partenti della Major League Baseball lanciavano molti lanci. Il 14 giugno 1974, come membro dei California Angels, Nolan Ryan lanciò 235 tiri in 13 inning. I conteggi dei lanci non erano ufficialmente registrati allora. Il partente avversario, Luis Tiant per i Boston Red Sox, lanciò fino al 15° inning prima di essere ritirato dalla partita.

I lanciatori partenti del passato erano chiamati ad assumersi carichi di lavoro molto più pesanti. Divenne un punto d’orgoglio per la maggior parte dei lanciatori titolari che apprezzavano l’opportunità di lanciare tutti i nove inning di una partita di baseball nonostante il totale dei lanci.

Negli ultimi due decenni, si è imparato molto sul carico di lavoro e su come influisce sugli infortuni nei lanciatori. La sicurezza dei giocatori è diventata un argomento molto importante perché i club hanno centinaia di milioni di dollari investiti nel libro paga della loro squadra. È nell’interesse della squadra assicurarsi che questi giocatori rimangano sani.

Molto raramente i lanciatori titolari della Major League Baseball superano i 120-125 lanci nel baseball moderno. Ci sono eccezioni, specialmente se un lanciatore sta perseguendo un tentativo di no-hit e non ha dato un colpo. Questo crea un conflitto per il manager che vuole proteggere il lanciatore dagli infortuni, ma si sente anche obbligato a dare al lanciatore la possibilità di fare la storia lanciando un no-hitter.

Edwin Jackson il 25 giugno 2010 ha lanciato 149 lanci in un no-hitter. Questi elevati pitch count sono ormai molto rari nella Major League Baseball.

Highest Pitch Count in A Game in MLB History

Quali sono i pitch più lanciati da un lanciatore nella storia della MLB? Leon Cadore per i Brooklyn Robins lanciò circa 360 tiri nel corso di 26 inning il 1° maggio 1920.

Questo è considerato da molti esperti il maggior numero di tiri mai lanciati in una partita da un singolo giocatore. Anche il lanciatore titolare avversario in quella partita, Joe Oeschger, lanciò tutti i 26 inning.

Il problema è che il conteggio dei lanci non è stato registrato coerentemente nel corso della storia perché la sua importanza non era apprezzata come lo è oggi. Pertanto, il più alto numero di lanci nella storia della MLB non è ufficialmente noto.

Più lanci in un inning

Il 9 aprile 1997, Bartolo Colon lanciò 61 lanci nel primo inning. Questo è considerato da molti esperti il maggior numero di tiri mai lanciati in un inning della Major League Baseball. Questa è un’altra statistica che è impossibile da verificare a causa del fatto che il conteggio dei lanci non è stato costantemente registrato nel corso della storia del baseball.

Conteggio dei lanci nel baseball giovanile

Molte leghe giovanili istituiscono limiti di lancio per i giocatori. Questo è un passo importante per assicurare che la salute e la crescita di un aspirante giocatore non sia deragliata da gravi lesioni dovute a un uso eccessivo. Le braccia dei giovani atleti non sono costruite per gestire carichi di lavoro pesanti o certi tipi di tiri.

Dove si può vedere il conteggio dei lanci durante una partita di baseball?

Il conteggio dei lanci viene solitamente visualizzato nel grafico accanto al punteggio sullo schermo della televisione. Dal 2014, la maggior parte delle reti principali ha adottato una visualizzazione del punteggio che include il conteggio dei lanci per il lanciatore.

Come cambierà il conteggio dei lanci in futuro?

Il modo in cui i lanciatori si allenano e si esibiscono è in continua evoluzione, poiché nuove ricerche fanno luce sulle lesioni al braccio e sulle prestazioni dei giocatori. Gli atleti di oggi sono più forti e più preparati degli atleti delle generazioni passate. Questo è dovuto ai progressi nella tecnologia, nella salute e nella nutrizione.

I giocatori di oggi hanno anche accesso a molte più risorse rispetto ai giocatori di 25-50 anni fa. Le squadre hanno nutrizionisti e allenatori. La tecnologia aiuta i lanciatori a capire la meccanica e come possono migliorare i loro movimenti di lancio per ridurre il rischio di lesioni.

Come questi progressi continuano, il carico di lavoro dei lanciatori professionisti può essere in grado di aumentare. Detto questo, non c’è alcuna garanzia che il carico di lavoro aumenterà. È possibile che la ricerca riveli che 75-80 lanci sono un conteggio ottimale per un lanciatore professionista.

L’unica garanzia è che il baseball continuerà ad evolversi, proprio come ha fatto nell’ultimo secolo. Ogni generazione lascia la propria impronta sul gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.