Il Premio Nobel Il logo del Premio Nobel

Ispira la speranza per un futuro migliore

Barack H. Obama, il 44° presidente degli Stati Uniti, era al potere da meno di otto mesi quando gli fu assegnato il Premio Nobel per la Pace 2009. Tra le motivazioni, il Comitato del Nobel ha lodato Obama per i suoi “straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli”. L’enfasi è stata data anche al suo sostegno – nelle parole e nei fatti – alla visione di un mondo libero da armi nucleari.

Anche prima delle elezioni, Obama aveva sostenuto il dialogo e la cooperazione attraverso le linee di divisione nazionali, etniche, religiose e politiche. Come presidente, ha chiesto un nuovo inizio delle relazioni tra il mondo musulmano e l’Occidente basato su interessi comuni e sulla comprensione e il rispetto reciproci. Conformemente a una promessa fatta durante la sua campagna elettorale, ha messo in moto un piano per il ritiro delle forze di occupazione degli Stati Uniti dall’Iraq.

Durante il suo primo anno al potere, il presidente Obama si è dimostrato un forte portavoce dei diritti umani e della democrazia, e un sostenitore costruttivo del lavoro svolto per mettere in atto misure efficaci per combattere la crisi climatica. Questo è in linea con il suo appello: “Ora è il momento per tutti noi di prendere la nostra parte di responsabilità per una risposta globale alle sfide globali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.