Il ruolo del fosforo nei processi vitali

Cari PGM Capital, lettori del blog,
In questo articolo del blog del fine settimana vogliamo discutere con voi del fosforo e del suo ruolo chiave nella maggior parte dei processi vitali.

Il fosforo è un elemento chimico non metallico con simbolo P e numero atomico 15. Ci sono diverse forme di fosforo, chiamate fosforo bianco, rosso e nero, anche se i loro colori sono più probabilmente leggermente diversi.

  • Il fosforo bianco è quello prodotto industrialmente; brilla al buio, è spontaneamente infiammabile se esposto all’aria ed è un veleno mortale.
  • Il fosforo rosso può variare di colore dall’arancione al viola, a causa di leggere variazioni nella sua struttura chimica.
  • Il fosforo nero, è prodotto sotto alta pressione, assomiglia alla grafite e, come la grafite, ha la capacità di condurre l’elettricità.

Il fosforo è essenziale per la crescita delle piante. Stimola la crescita delle giovani piante, dando loro un inizio buono e vigoroso. La gestione e la nutrizione del fosforo hanno implicazioni sia economiche che ambientali, è un elemento necessario per tutte le cose che vivono, hanno vissuto o vivranno. Senza fosforo le piante non crescono, gli animali, compresi gli esseri umani, non possono sopravvivere, e il mondo come lo conosciamo cesserà di esistere. Come minerale, il fosforo è ciò che gli organismi viventi usano per convertire il cibo in energia. Negli esseri umani e in altri animali, il fosforo è letteralmente ciò che tiene insieme il nostro DNA. Nelle piante, il fosforo è ciò che permette alle piante di fare le pareti cellulari e di riprodursi.

FOSFORO CHIMICO NEL SUOLO:
Il fosforo esiste nel suolo in forme organiche e inorganiche. Le forme organiche di P si trovano nell’humus e in altro materiale organico. Il fosforo nei materiali organici è rilasciato da un processo di mineralizzazione che coinvolge gli organismi del suolo. L’attività di questi microbi è altamente influenzata dall’umidità e dalla temperatura del suolo. Il processo è più rapido in terreni caldi e ben drenati.

L’applicazione dominante del fosforo è nei fertilizzanti, che forniscono fosfato come richiesto per tutta la vita ed è spesso un nutriente limitante per i raccolti. Il fosforo, essendo un nutriente essenziale per le piante, trova il suo uso principale come componente dei fertilizzanti per l’agricoltura e la produzione agricola sotto forma di acidi fosforici concentrati, che possono essere composti dal 70% al 75% di P2O5. La domanda globale di fertilizzanti ha portato ad un grande aumento della produzione di fosfato (PO43-) nella seconda metà del XX secolo. A causa della natura essenziale del fosforo per gli organismi viventi, la bassa solubilità dei composti naturali contenenti fosforo e il lento ciclo naturale del fosforo, l’industria agricola si affida ai fertilizzanti che contengono fosfato. Una forma principale di questi fertilizzanti è il superfosfato di calce, una miscela di due sali, il diidrogeno fosfato di calcio Ca(H2PO4)2 e il solfato di calcio diidrato CaSO4-2H2O, prodotto dalla reazione di acido solforico e acqua con fosfato di calcio.

L’immagine sottostante mostra il ciclo del fosforo dal suolo al raccolto e viceversa.

Il movimento del fosforo dai terreni agricoli alle acque superficiali può accelerare l’eutrofizzazione. Questo è il processo in corpi d’acqua di stimolare la crescita di alghe che alla fine muoiono e si decompongono nell’acqua, ed esauriscono l’ossigeno disponibile. I livelli ridotti di ossigeno alla fine si traducono in una riduzione delle popolazioni di piante e animali acquatici di ordine superiore. I concimi animali e i materiali delle lettiere contengono quantità significative di fosforo in forme organiche.

FOSFORO FONDAMENTALE PER LA SALUTE DELLE OSSE:
Calcio e fosforo sono essenziali per la vita umana. In vivo, le forme ioniche di calcio e fosforo si combinano per formare fosfato di calcio.

Ci sono diverse fasi della vita umana in cui i requisiti di calcio e fosforo sono più critici. In primo luogo, nell’utero, seguito dall’anabolismo infantile, e più tardi durante la pubertà, quando c’è una forte richiesta di ormone della crescita. La mineralizzazione ossea rallenta solo dopo la chiusura della placca epifisaria.

L’immagine sottostante mostra il ciclo del fosforo nel corpo umano

PGM COMMENTI CAPITALI:

Il fosforo è una risorsa naturale limitata e non rinnovabile. Il fosforo, a differenza dell’azoto e del carbonio, non ha una fonte atmosferica. Non piove sulla terra nelle precipitazioni. È un elemento terrestre che si trova quando le montagne sono state sollevate e poi erose. Il ciclo del fosforo è dalla terra agli organismi viventi e di nuovo alla terra. La cosa da ricordare è che c’è solo una quantità finita di fosforo. Man mano che la popolazione umana si espande, c’è meno fosforo disponibile per cose come i raccolti. Come il petrolio, si dice che il fosforo abbia raggiunto il picco nel 1988, secondo un articolo pubblicato dal professor Chris Rhodes chiamato “Peak Minerals”. D’altra parte, i dati della Global Phosphorus Research Initiative (GPRI) indicano che il picco della produzione di fosforo avverrà nel 2033, come si può vedere dal grafico sottostante.

Secondo Petter Jensen, professore all’Università di Biotecnologia e Ambiente di Oslo, il fosforo sarà presto una risorsa rara e preziosa.

In base alle informazioni di cui sopra, ci aspettiamo che il prezzo del fosforo aumenti drammaticamente a causa dell’uso attuale e delle pratiche economiche che sono legate direttamente ad altri eventi di picco delle risorse naturali. Il picco del petrolio, il picco del carbone e anche il picco dell’acqua stanno tutti mettendo sotto pressione le fonti di energia alternative come i biocarburanti. Questo è il legame con il fosforo. Il fosforo è necessario per far crescere le piante, per fare i fertilizzanti e aumentare la produzione dei raccolti.

I biocombustibili si espandono per includere non solo i cereali, ma anche gli steli di mais, la pula di grano e altri elementi, il che significa che tutto il fosforo che veniva riciclato nei rifiuti delle piante viene ora consumato nel processo del biocombustibile e perso nel sistema. Questo significa anche che il picco di fosforo sta per raggiungere un limite critico più velocemente. Ciò significa che le risorse naturali necessarie per coltivare il cibo si esauriranno più rapidamente.

A causa di quanto sopra, non importa se il fosforo ha raggiunto il picco nel 1988 o se lo raggiungerà nel 2033. Resta il fatto che, essendo una delle risorse naturali critiche, l’offerta non sarà all’altezza della domanda. Qui sta l’opportunità non solo per il picco del fosforo, ma anche per tutti i fattori che lo precedono. Sapere dove investire quando i tempi cambiano è una componente critica per controllare il reddito in futuro.

Il grafico sottostante mostra la correlazione tra la popolazione globale e la produzione di fosfato.

Quanto sopra significa che il cibo, diventerà molto costoso in futuro, che potrebbe portare a guerre e disordini sociali.

Il nostro team di ricerca ha scoperto diversi ETF che investono in fertizzatori, aziende produttrici di fosforo e aziende della catena del valore alimentare.

Prima di seguire qualsiasi consiglio d’investimento, vi preghiamo di considerare il vostro orizzonte d’investimento, la vostra posizione finanziaria e la vostra tolleranza al rischio e di tenere presente che i prezzi delle materie prime così come le azioni dei loro minatori possono essere molto volatili e che possono verificarsi brusche correzioni nel breve termine.

Fino alla prossima volta

Eric Panneflek

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.