kentangen.com

Overview

I conflitti Avoidance-Avoidance sono scelte tra due cose che non vogliamo. È la scelta di A o B, quando non vogliamo nessuna delle due cose. Queste situazioni di scelta forzata non sono facili da risolvere.

Tendiamo a procrastinare il fare una delle due cose. Speriamo che arrivi una nuova opzione. Siamo bloccati sulla testa di uno spillo finché non decidiamo l’una o l’altra.

Esempi

  • Essere soli per il Ringraziamento o ascoltare le storie dello zio Earl
  • La scelta tra perdere la torre o l’alfiere negli scacchi
  • Fare tardi al lavoro o prendere una multa per eccesso di velocità
  • Non andare al ballo o andarci con tuo cugino
  • Pulire il garage o essere sgridato

Trascrizione video

Il terzo livello di conflitto ha un piccolo conflitto. È un conflitto di evitamento. È una scelta tra due cose che non vogliamo.

Non vogliamo portare fuori la spazzatura e non vogliamo essere sgridati. Non vogliamo andare a lavorare, ma non vogliamo essere poveri.

Quindi si tratta di una scelta tra due cose che non vogliamo fare o due cose che non ci piacciono.

Questo richiede un po’ più di sforzo e un po’ più di tempo per essere risolto rispetto ad un conflitto di approccio-avvicinamento. Nei conflitti di evitamento, cerchiamo di evitare completamente la situazione. Cerchiamo di ignorarla. Tendiamo a sperare che sparisca.

Negli studi di Dollard & Miller, hanno usato dei ratti in un labirinto. Il labirinto è un unico lungo labirinto. Mettevano il ratto al centro del labirinto e ad un’estremità mettevano lo shock, uno shock leggero ma c’è. All’altra estremità, mettono lo shock. E il ratto in mezzo a questo lungo labirinto faceva quello che faresti tu: niente. Stava semplicemente seduto lì. Non correrebbe verso un’estremità perché c’è la scossa, e non correrebbe verso l’altra estremità perché c’è la scossa.

Così se ne starebbe semplicemente seduto.

Gli sperimentatori cominciarono a prendere questo lungo labirinto singolo e a renderlo sempre più corto, sempre più corto, finché non divenne noto come shuttle box. Era una scelta tra essere da questa parte o da quella di un piccolo recinto o di una linea tra i lati.

Si prendeva la scossa da una parte, e poi quando si saltava dall’altra parte. Gli animali si comportavano come noi. Cercavano di rimanere a mezz’aria, senza prendere alcuna decisione. Non andavano da una parte o dall’altra, cercavano solo di starne lontani.

Quello è un conflitto di evitamento, una scelta tra due cose che non ti piacciono. Non ci piace nessuna delle due.

Vorremmo evitare tutto questo. Nessuna delle due cose per favore.

Audio

http://kentangen.com/wp-content/uploads/2017/08/Conlfict-AvAv.mp3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.