Notizie al lavoro

Cosa alimenta il sole? Immagine: NASA

Quando arrostisci – o grigli – su una spiaggia quest’estate, potresti pensare che il sole è più caldo del solito. Ma naturalmente, il sole è altrettanto caldo in una fredda serata invernale; non cambia. Ciò che cambia è il calore ricevuto per metro quadrato di terreno, che dipende dalla nuvolosità e da quanto è alto il sole nel cielo, che dipende dalla vostra latitudine, dalla stagione e dall’ora del giorno.

Quando il sole è alto a mezzogiorno in questi giorni d’estate, il terreno si scalda, e questo riscalda l’aria, e voi soffrite. La terra calda irradia il calore verso l’alto, e in una giornata limpida il calore andrebbe nello spazio, se l’anidride carbonica e il vapore acqueo nell’atmosfera non ne assorbissero una parte. Poi gli oceani si riscaldano un po’, facendo più vapore acqueo. È complicato, ma la Terra non ha un termostato come la vostra stanza con l’aria condizionata, e quando fa caldo, il “feedback positivo” può renderla ancora più calda. Seriamente.

Tornando alla mia domanda: cosa rende il sole caldo? Nel XIX secolo, gli scienziati avevano un enigma. Le prove geologiche e fossili dicevano loro che la Terra ha almeno centinaia di milioni di anni. Se il calore del sole provenisse dalla combustione del carbone, della benzina o di qualsiasi altra cosa conosciuta, si sarebbe bruciato molto tempo fa. Ci deve essere qualche altro combustibile molto più potente.

Il primo indizio venne quando Marie Curie – nota delle ragazze: una donna che ha vinto due premi Nobel – scoprì l’elemento radio. È caldo, è radioattivo, e l’energia nucleare viene rilasciata quando un elemento pesante si rompe in pezzi. Questa è la fissione nucleare, che ha portato alle bombe atomiche e ai reattori nucleari.

Non molto tempo dopo la scoperta di Curie, la teoria della relatività di Albert Einstein disse che la massa è una forma di energia concentrata. Due nuclei di deuterio, o idrogeno pesante, possono fondersi insieme e fare un nucleo di elio. Una piccola massa si trasforma in molta energia. Ricordate che E = mc2, e c2 è enorme.

Questo spiega come il sole potrebbe continuare a brillare per miliardi di anni, e quindi la Terra potrebbe essere così vecchia. Tutto quadra.

Avendo fatto (purtroppo) una bomba all’idrogeno che rilascia energia di fusione, stiamo cercando di rimettere il genio nella bottiglia e fare un reattore a fusione controllata. È molto difficile. Perché preoccuparsi? Ne abbiamo già uno, fisso, gratuito e alla distanza di sicurezza di circa 93 milioni di miglia.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.