Organizzazione delle Vendite | Definizione | Significato | Importanza | Necessità | Funzioni

Definizione di Organizzazione delle Vendite

Una buona organizzazione delle vendite può essere definita come

una dove le funzioni sono attentamente pianificate e coordinate verso l’obiettivo di mettere il prodotto nelle mani dei consumatori, dove ogni sforzo è attentamente gestito per vedere che le funzioni siano eseguite come desiderato.

Organizzazione delle vendite – Significato, importanza, necessità, funzioni

Da questa definizione, è chiaro che l’organizzazione delle vendite è quella parte dell’organizzazione aziendale generale che si occupa dell’attenta pianificazione, dell’efficace coordinamento e dell’efficiente supervisione dei vari reparti e funzioni essenziali per la commercializzazione dei prodotti fabbricati dall’azienda o delle merci acquistate dall’azienda per la rivendita.

Come ogni altra organizzazione, anche l’organizzazione delle vendite consiste di persone che lavorano insieme allo scopo di vendere i prodotti fabbricati dall’azienda o le merci acquistate dall’azienda per la rivendita.

Che cos’è l’organizzazione delle vendite?

L’organizzazione delle vendite è una parte dell’organizzazione aziendale totale di un’azienda. Questa unità dell’azienda si occupa della distribuzione dei beni. Questi prodotti possono essere prodotti dall’organizzazione stessa o possono essere acquistati dai produttori per la rivendita.

L’organizzazione delle vendite si occupa della pianificazione, del controllo delle attività come il reclutamento degli impiegati, la formazione degli impiegati, l’equipaggiamento, l’assegnazione, la valutazione, la supervisione, il pagamento e la motivazione della forza vendita.

In breve, l’organizzazione delle vendite si occupa della distribuzione redditizia ed efficiente di beni e servizi al consumatore finale.

Importanza dell’organizzazione delle vendite

“Le vendite sono la linfa vitale del business”. Quindi, ogni impresa commerciale deve avere un’efficiente organizzazione di vendita per vendere i suoi prodotti.

Nel caso di piccole imprese, il proprietario fa questo esercizio da solo o con l’aiuto di alcuni venditori sotto la sua diretta supervisione e controllo, e così, la necessità di un’organizzazione di vendita non sorge. Ma quando il business si espande e il mercato da coprire diventa più ampio, diventa troppo difficile per il proprietario intraprendere e controllare le attività di vendita personalmente. Quindi, nasce la necessità di un’efficiente organizzazione di vendita.

Necessità di un’organizzazione di vendita

La necessità di un’organizzazione di vendita nasce per le seguenti ragioni-

1. La domanda per le merci deve essere creata attraverso venditori efficienti.

2. Una campagna pubblicitaria efficace deve essere intrapresa per informare i consumatori sulla disponibilità dei prodotti e i loro attributi speciali.

3. Devono essere presi accordi per la pronta esecuzione degli ordini ricevuti dai clienti.

4. I reclami o le lamentele dei clienti devono essere assistiti e risolti rapidamente.

5. Le fatture in sospeso devono essere raccolte.

6. La produzione o l’acquisto di beni deve essere pianificato e regolato in accordo con le condizioni di marketing.

7. Le condizioni di marketing devono essere studiate in modo da regolare il business secondo le mutevoli condizioni di mercato.

Funzioni dell’organizzazione di vendita

Un’organizzazione di vendita svolge una serie di funzioni. Le funzioni principali di un’organizzazione di vendita sono date qui sotto:

1. Deve raccogliere informazioni di marketing attraverso ricerche di mercato e altre fonti.

2. Deve intraprendere la pianificazione del prodotto, cioè decidere il pacchetto, il marchio e i marchi, ecc. per i prodotti.

3. Deve prevedere le vendite e pianificare la campagna di vendita di conseguenza.

4. Deve intraprendere il budget delle vendite, cioè, stimare le probabili entrate lorde dalle vendite e i costi di vendita e distribuzione in modo da regolare e controllare le spese di vendita e distribuzione.

5. Deve stabilire una politica di vendita chiara e solida, cioè, politica riguardante i metodi o i canali di distribuzione, i termini e le condizioni di vendita, i prezzi dei prodotti, il tasso di sconto commerciale e in contanti, le condizioni riguardanti la restituzione delle merci, il periodo di credito, il modo di pagamento, ecc.

6. Deve intraprendere il lavoro di reclutamento e selezione dei venditori.

7. Deve intraprendere il compito di formare i venditori.

8. Deve eseguire il compito di supervisione e controllo dei venditori.

9. Deve escogitare piani adeguati per remunerare i venditori.

10. Deve organizzare la pubblicità e la propaganda.

11. Deve intraprendere attività di promozione delle vendite.

12. Si occupa anche della routine di vendita, cioè deve fare il lavoro di routing relativo alla vendita di beni, come rispondere alle richieste, accettare gli ordini, eseguire gli ordini, sanzionare il credito, preparare le fatture e le bollette. Invio dell’estratto conto, raccolta degli insoluti, ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.