Puoi leggere una lingua che non puoi sentire?

La lettura è un’abilità essenziale nella nostra società moderna, guidata dall’informazione. Negli ultimi anni, gli educatori e il pubblico in generale hanno concentrato la loro attenzione sui bambini con dislessia, che lottano con la lettura e raramente raggiungono i loro coetanei, anche da adulti. Ma c’è un altro segmento della nostra popolazione che soffre anche di alti livelli di analfabetismo: quelli che sono sordi.

articolo continua dopo la pubblicità

Educatori e psicologi hanno a lungo discusso le ragioni per cui la stragrande maggioranza dei bambini sordi lotta con la lettura. Come sottolineano i ricercatori di lettura Natalie Bélanger e Keith Rayner nel loro recente articolo sulla rivista Current Directions in Psychological Science, non c’è ancora un consenso sulle ragioni degli alti livelli di analfabetismo riscontrati nella popolazione sorda.

C’è, tuttavia, una ragione molto ovvia – anche se spesso trascurata – per cui gli individui sordi lottano così spesso con la lettura. Per la stragrande maggioranza delle persone sorde, l’American Sign Language è la loro lingua madre, non l’inglese.

LASL non è solo l’inglese in formato firmato. Piuttosto, è una lingua indipendente con un proprio vocabolario e una propria grammatica. Consideriamo, per esempio, la parola inglese “right”, che ha due significati non correlati, uno è “opposto di left” e l’altro è “opposto di wrong”. L’ASL ha segni diversi per ogni significato. Anche l’ordine delle parole è abbastanza diverso tra le due lingue.

Quando gli udenti leggono, decodificano i simboli scritti in suoni vocali per ricreare un testo parlato. Gli studenti leggono ad alta voce, ma anche i lettori esperti creano una “voce nella loro testa”. Accedere al significato di una parola scritta, quindi, è un processo in due fasi: prima convertire l’elemento scritto in formato parlato, e poi accedere al significato di quella parola parlata.

articolo continua dopo la pubblicità

Siccome i lettori sordi generalmente non parlano inglese, non possono pronunciare le parole per accedere al loro significato. Invece, devono cercare di associare ogni parola scritta in inglese con una parola firmata in ASL. Ho osservato giovani lettori sordi firmare mentre leggevano. Forse i lettori sordi esperti sperimentano il “segno interiore” proprio come i lettori udenti esperti sperimentano la “voce interiore”.

Ho anche osservato giovani lettori sordi sentirsi frustrati dalla mancata corrispondenza del vocabolario e della grammatica tra l’inglese scritto e la ASL. Quello che gli educatori devono tenere a mente è che stanno cercando di insegnare ai bambini sordi a leggere una seconda lingua che non parlano. Questo significa che i metodi usati per insegnare a leggere ai bambini udenti potrebbero non funzionare con gli individui sordi.

Certamente, le persone possono imparare a leggere una lingua straniera senza parlarla. (La mia comprensione della lettura in francese e tedesco supera la mia capacità di parlare entrambe le lingue). Ma raggiungere una capacità di lettura di livello universitario in una lingua straniera che non si parla è un’impresa notevole. Ciononostante, circa il 5% dei sordi americani impara a leggere l’inglese a un livello di dodicesima classe o superiore.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Gli studi sui lettori sordi abili danno alcuni risultati sorprendenti che suggeriscono che essi sono, in qualche modo, lettori più efficienti delle loro controparti udenti. Questo ha a che fare con il modo in cui il sistema visivo delle persone sorde si adatta a compensare la loro perdita di udito.

Quando si lancia lo sguardo, sia su una parola scritta su una pagina o su qualche oggetto nel mondo, si ha una visione chiara e dettagliata solo in una piccola regione proprio davanti agli occhi. Questa è conosciuta come visione foveale, ed è circa la dimensione di un’unghia del pollice tenuta a distanza di un braccio. Il resto della vostra visione periferica è sfocata.

Quando concentriamo la nostra attenzione visiva, ci affidiamo principalmente all’udito per rilevare improvvisi cambiamenti nell’ambiente. (Questo è solo uno dei motivi per cui non si dovrebbe messaggiare e guidare – non si sente il traffico in arrivo all’interno della propria auto). Poiché i sordi non possono ascoltare gli eventi inaspettati, devono affidarsi alla loro visione periferica per monitorare l’ambiente circostante mentre concentrano la loro attenzione su un punto specifico. Di conseguenza, elaborano le informazioni dalla loro visione periferica molto meglio delle persone udenti.

Quando si legge, l’esperienza soggettiva è l’occhio che si muove dolcemente lungo una linea di testo. Ma questa è un’illusione. In effetti, i vostri occhi saltano da una parola di contenuto all’altra, saltando le parole di funzione come “di” e “è”, che possono essere facilmente riempite dal contesto. (Questo è anche uno dei motivi per cui è così difficile cogliere gli errori di ortografia di queste parole durante la correzione).

l’articolo continua dopo la pubblicità

Solo una o due parole rientrano nella visione foveale con uno sguardo. Mentre i lettori udenti sono in grado di recepire alcune informazioni dalla periferia, i lettori sordi ne recepiscono molte di più. Questo significa che possono saltare più avanti ogni volta che passano a una nuova sezione del testo, e non hanno bisogno di saltare indietro così spesso come fanno i lettori udenti. Come risultato, i lettori sordi possono passare attraverso un testo un po’ più velocemente dei lettori udenti pur raggiungendo lo stesso livello di comprensione.

In sintesi, imparare a leggere pone sfide particolari per gli individui sordi, ma essi portano anche abilità speciali al compito che possono dare loro un vantaggio. Il compito degli educatori è quello di trovare modi per sfruttare questi vantaggi e allo stesso tempo trovare modi per aiutare gli studenti sordi a superare le difficoltà insite nell’imparare a leggere una lingua che non parlano.

Sono l’autore di The Psychology of Language: An Integrated Approach (SAGE Publications).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.