Questi sono i 4 dolori della gravidanza che non dovresti ignorare

Se hai avuto dolori della gravidanza, non sei sola. Che tu sia nel primo trimestre o che ti stia avvicinando alla data prevista, la gravidanza fa cose strane al tuo corpo. Non è una sorpresa visto che stai crescendo una persona completamente nuova dentro di te! Inoltre, con l’improvviso afflusso di nuovi e intensi ormoni, la gravidanza può essere estremamente scomoda in una grande varietà di modi.

Sia che tu abbia a che fare con piedi gonfi o nausee mattutine, ci sono molti dolori da gravidanza che potresti provare. Il mal di schiena, per esempio, potrebbe verificarsi quando il tuo utero si espande per accogliere il tuo bambino, secondo l’American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG). Questo sposta il tuo centro di gravità e allunga i tuoi muscoli addominali. Mentre cercate di adattarvi al vostro corpo in crescita spostando la vostra postura, il mal di schiena potrebbe comparire in risposta. Quindi, mentre sintomi come questi potrebbero essere un po’ scomodi, sono probabilmente nell’ambito dei cambiamenti che ti aspetti ora che sei in attesa.

Ma nuove fitte e dolori che accadono vicino al tuo stomaco – dal dolore al basso ventre in gravidanza al dolore addominale destro – possono confondere, indurre ansia e spesso fare paura. Cosa è normale e cosa non lo è? E come si fa a capire la differenza?

Ecco una ripartizione dei dolori addominali della gravidanza che sono NBD, e quando è il momento di consultare il vostro fornitore.

Questi dolori della gravidanza sono in genere normali e non c’è da preoccuparsi:

1. Dolore da gas o costipazione

“Gas e costipazione sono molto comuni”, dice a SELF Angela Jones, M.D., una ginecologa del New Jersey. Questo perché l’ormone della gravidanza, il progesterone, fa sì che i muscoli lisci dell’esofago e dell’intestino si rilassino. Normalmente, l’intestino si contrae per spingere i rifiuti lungo e fuori. Ma con questo rallentamento, il corpo ha un tempo più difficile per liberarsi dei rifiuti, bloccando tutto e potenzialmente causando dolore al basso ventre in gravidanza. Il dottor Jones dice che l’accumulo di gas può diventare così doloroso che alcuni pazienti lo scambiano per qualcosa di più serio e vanno al pronto soccorso. E può diventare dannatamente doloroso. Il modo migliore per prevenirlo è mangiare pasti più piccoli e frequenti con molte fibre e bere molta acqua, spiega il National Institute of Kidney Diabetes and Digestive and Kidney Disease. Se stai sperimentando gas o dolore da stitichezza, anche un ammorbidente per feci può aiutarti. Anche se è improbabile che i prodotti contenuti negli ammorbidenti siano dannosi per il tuo bambino, è meglio controllare con il tuo fornitore prima di prendere qualsiasi farmaco da banco, suggerisce la Mayo Clinic.

2. Un dolore al basso ventre, tirante o lancinante, causato da un movimento improvviso

Come la tua gravidanza progredisce e tu diventi sempre più grande, i due legamenti che attaccano l’utero alla parete addominale, chiamati legamenti rotondi, iniziano ad allungarsi e sforzarsi, causando dolore, secondo la Mayo Clinic. “Questo dolore inizia tipicamente intorno alle 12-14 settimane e diventa più pronunciato durante il secondo trimestre”, dice a SELF Shannon M. Clark, M.D., specialista in medicina materno-fetale alla UTMB-Galveston e fondatore di BabiesAfter35.com. “Il dolore si sente come una trazione o un dolore acuto nella metà inferiore dell’addome su entrambi i lati dell’utero”. Di solito, noterete questo dolore più con movimenti improvvisi, come rotolare nel letto o torcere da un lato, secondo la Mayo Clinic. La buona notizia: Il dolore al legamento rotondo è limitato a una sola area e di solito si attenua una volta che si smette di muoversi. Puoi pensarli come “dolori di crescita”.

3. Contrazioni che durano solo uno o due minuti

La maggior parte delle persone incinte sa che il travaglio è composto da contrazioni uterine, ma molte non sanno che possono iniziare a sperimentare contrazioni già nel secondo trimestre, secondo la Cleveland Clinic. Questi dolori, chiamati contrazioni di Braxton Hicks, sono una parte normale della gravidanza, e mentre possono essere scomodi, di solito non sono dolorosi. “Queste contrazioni sono proprio come le contrazioni che una donna sente in travaglio, solo che non sono così dolorose e in genere non si verificano in un modello o per un periodo di tempo prolungato”, dice il dottor Clark. L’utero diventa duro e si “impasta” nell’addome, e la contrazione può durare uno o due minuti prima che l’utero si rilassi”. Braxton Hicks sono anche chiamate “contrazioni di pratica” perché ti preparano per il travaglio e ti permettono di provare gli esercizi di respirazione che potresti aver imparato in un corso di parto.

Le contrazioni Braxton Hicks sono un po’ più comuni nel pomeriggio o alla sera, e possono sorgere dopo l’attività fisica (compreso il sesso), secondo la Mayo Clinic. Essi tendono anche a ottenere un po ‘più intenso (e più frequente) come ci si avvicina alla data di scadenza, la Mayo Clinic spiega. Ci sono alcune cose che potresti provare per eliminare queste contrazioni. Se sei stata in piedi, prova a sederti o a sdraiarti. Se sei stata seduta, alzati e cammina, raccomanda l’ACOG. Potresti anche considerare se sei idratata o meno. Spesso, bere qualche bicchiere d’acqua e riposare potrebbe alleviare il dolore, dice l’ACOG.

Se nessuna delle tecniche di cui sopra funziona, o se le contrazioni durano più di due minuti alla volta e sembrano avvicinarsi nel tempo, si può andare in travaglio e dovrebbe chiamare il medico, l’ACOG spiega.

Se si sente uno di questi dolori di gravidanza, si dovrebbe chiamare il medico:

1. Improvviso dolore acuto, sordo o doloroso nell’addome destro

Questo potrebbe segnalare un’appendicite (infiammazione dell’appendice). Sorprendentemente, oltre alle complicazioni della gravidanza, l’appendicite è il motivo più comune per un intervento chirurgico di emergenza durante la gravidanza, dice la dottoressa Clark a SELF. Circa lo 0,1% delle persone incinte sperimenteranno l’appendicite durante la gravidanza, ed è più comune nel secondo trimestre, secondo la Mayo Clinic. “Il dolore può essere improvviso e può essere acuto o sordo e doloroso”, dice la dottoressa Clark. “È tipicamente associato a febbre, incapacità di mangiare, nausea e vomito”. Vedi il tuo medico subito se hai dolore e sospetti che qualcosa non va.

Può essere difficile diagnosticare l’appendicite (segni come nausea e vomito non sono così diversi dai sintomi della gravidanza), ma se il medico capisce la tua storia e conduce un esame approfondito, è una condizione molto trattabile, dice la Mayo Clinic. In primo luogo, i medici eseguiranno una serie di test e scansioni per confermare che hai l’appendicite, SELF ha precedentemente riportato. Da lì, potrebbero determinare se la chirurgia è l’opzione migliore. Nei casi in cui il tuo fornitore decide che l’intervento chirurgico non è giusto per te, potrebbe prescrivere antibiotici per trattare l’infezione e rimuovere l’appendice in un secondo momento.

2. Dolore acuto e intenso nell’addome superiore destro

La digestione rallentata rallenta anche lo svuotamento della cistifellea, che può portare a calcoli biliari. I calcoli sono spesso associati al dolore nel quadrante superiore destro dell’addome, spiega la Mayo Clinic. Oltre al dolore nell’addome superiore destro, si potrebbe provare dolore al centro dell’addome, dolore alla schiena tra le scapole, dolore alla spalla destra, nausea e vomito, dice la Mayo Clinic.

“Se non è un caso troppo grave, i calcoli biliari possono essere gestiti conservativamente con modifiche alla dieta, tra cui evitare cibi grassi e fritti,” dice il dottor Jones. Occasionalmente, alcuni pazienti avranno bisogno di un intervento chirurgico, ma nella maggior parte dei casi, la rimozione può aspettare fino a dopo il parto, aggiunge. In alcuni casi, il gallstone può causare colecistite, che è l’infiammazione della cistifellea, dice la Mayo Clinic. I sintomi della colecistite includono febbre e aumento del dolore che non va via. In questo caso, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

3. Dolore improvviso nella parte superiore destra dell’addome, abbinato a nausea

La preeclampsia è una condizione specifica della gravidanza che comporta un improvviso aumento della pressione sanguigna e qualche tipo di danno ad altri organi (di solito i reni e il fegato), secondo la Mayo Clinic. Di solito si verifica nel terzo trimestre, ma alcune persone incinte con certi fattori di rischio sono monitorate per questo prima. Più specificamente, i fattori di rischio includono avere una storia familiare di preeclampsia, ipertensione cronica, così come fattori come l’età e la razza (le donne nere hanno tassi più elevati della condizione rispetto alle donne di altre razze), la Mayo Clinic spiega.

“Un sintomo comune è il dolore addominale superiore, in genere sotto le costole sul lato destro (dove si trova il fegato),” Dr. Clark dice SELF. Può anche causare nausea, vomito, mal di testa insopportabili, problemi di vista e mancanza di respiro, secondo la Mayo Clinic. Si può anche notare che stai facendo pipì meno frequentemente, o il medico potrebbe segnalare problemi renali come l’eccesso di proteine nelle urine, spiega la Mayo Clinic.

Se il dolore è nuovo e non va via, allora si dovrebbe essere valutato, soprattutto se hai avuto problemi con la pressione sanguigna durante la gravidanza, il dottor Clark aggiunge. La preeclampsia può portare a gravi complicazioni sia per la persona incinta che per il bambino, compreso il parto anticipato, quindi deve essere attentamente monitorata e diagnosticata il più presto possibile. Se stai sperimentando dolore addominale superiore sul lato destro in qualsiasi momento della tua gravidanza, assicurati di menzionarlo al tuo medico.

4. Dolore addominale abbinato a sanguinamento vaginale

Ci sono molteplici ragioni potenziali per cui potresti sperimentare questa combinazione di sintomi. Potrebbero essere un segno di una gravidanza ectopica o tubarica, secondo la Mayo Clinic. Questo accade quando l’uovo fecondato si impianta nelle tube di Falloppio (o altrove nell’addome) invece che nell’utero. È possibile avere una gravidanza ectopica prima o dopo aver perso un periodo, dice la Mayo Clinic. Oltre al dolore addominale e allo spotting vaginale, si potrebbe anche sperimentare estrema vertigine, dolore alle spalle e svenimento, nota la Mayo Clinic.

Un’altra possibile causa è l’aborto spontaneo, che significa perdere una gravidanza prima della 20a settimana (in genere entro le prime 12 settimane). Purtroppo, dal 10 al 20% delle gravidanze conosciute si concludono con un aborto spontaneo, secondo la Mayo Clinic, ma i numeri reali potrebbero essere più alti perché molte persone potrebbero avere un aborto spontaneo senza sapere di essere incinte. Un dolore addominale o lombare acuto, sordo o con crampi abbinato a un’emorragia è una bandiera rossa.

Oltre a questo, se sei prima di 37 settimane, ma senti dolore addominale e vedi scarico sanguinolento (o altri cambiamenti di scarico come secrezioni molto acquose o mucose), potrebbe essere un segno di travaglio pretermine, dice l’ACOG.

La cosa che può rendere difficile capire quando il sanguinamento potrebbe essere un problema durante la gravidanza è che lo spotting leggero può essere normale quando sei in attesa. Detto questo, qualsiasi sanguinamento durante la gravidanza in qualsiasi momento è una buona ragione per contattare il vostro fornitore, soprattutto se si verificano anche dolori.

Ci sono alcune cose che potete fare per ridurre al minimo i dolori della gravidanza.

Anche se non avete ancora sperimentato grandi dolori in gravidanza, dare priorità alla vostra salute e benessere può andare un lungo cammino verso la riduzione dei dolori che potreste incontrare. La dottoressa Jones raccomanda di rimanere idratata e di mangiare una dieta ben bilanciata per sostenere la tua salute generale durante la gravidanza. Inoltre, un po’ di esercizio può aiutare con piccoli dolori addominali da costipazione e gas, insieme a beneficiare il vostro umore e forse anche portare a migliori risultati generali della gravidanza come il tempo di recupero postpartum, l’ACOG spiega. (Assicurati solo di chiarirlo prima con il tuo medico.)

Se hai a che fare con forti dolori addominali durante la gravidanza, può essere difficile capire come minimizzarli al meglio perché ci sono così tante cause potenziali. Ciò che è chiaro è che dovresti parlare con il tuo medico di qualsiasi disagio che hai prima di iniziare a trattarlo da sola, soprattutto se i tuoi piani di auto-trattamento includono farmaci da banco. Ancora più importante, è difficile determinare i sintomi gravi dai segni minori – e il tempo è un fattore quando si tratta di condizioni più gravi come la preeclampsia e il travaglio pretermine. “La diagnosi precoce è anche la chiave. Se non ti senti bene e i sintomi sembrano peggiorare progressivamente, informa subito il tuo medico”, dice il dottor Jones.

Related:

  • 7 Ways to Feel Better in Your First Trimester From People Who Have Been There

  • These 12 Maternity Leggings Basically Carried Me Through My Pregnancy

  • 12 Causes of Spotting and Breakthrough Bleeding

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.