Sessuologia. “Allora, cos’è che fai veramente?”. Laura Anne Milosavljevic B S – Acta Med Int

CORTE COMUNICAZIONE

Anno : 2015 | Volume : 2 | Issue : 1 | Page : 174-176

Sessuologia. “Allora, cos’è che fai veramente?”
BS Laura Anne Milosavljevic
Studente di Sessuologia, Dipartimento di Sessuologia, Curtin University of Technology, School of Public Health. Perth, Australia

Data della pubblicazione sul web 4-lug-2017

Indirizzo di corrispondenza:
B S Laura Anne Milosavljevic
88A Richmond Street, Leederville WA 6007
Australia

Fonte del sostegno: Nessuno, Conflitto di interessi: None

DOI: 10.5530/ami.2015.1.32

Abstract

Questo articolo dettaglia i principi e le pratiche della disciplina scientifica sessuologia. Lo scopo di questo articolo è di fornire al lettore una comprensione approfondita della Sessuologia come disciplina accademica così come le sue applicazioni professionali. La sessuologia è definita come lo studio scientifico multidisciplinare della sessualità umana, ma poche persone sanno esattamente cosa fa un sessuologo. Spesso il presupposto è solo la terapia sessuale come trattamento per le disfunzioni sessuali, tuttavia, il campo della sessuologia è molto più espansivo con molteplici specializzazioni diverse. La sessuologia copre un ampio spettro di teoria e pratica e i sessuologi integrano molti metodi, concetti e interventi nel loro lavoro. Attraverso l’educazione, la ricerca e la terapia, le difficoltà sessuali umane possono essere risolte con successo attraverso l’impegno e la dedizione dei sessuologi.

Parole chiave: Sesso, sessuologia, sessualità

Come citare questo articolo:
Laura Anne Milosavljevic B S. Sexology. “Allora, cos’è che si fa in realtà?”. Acta Med Int 2015;2:174-6

Come citare questo URL:
Laura Anne Milosavljevic B S. Sexology. “Quindi cos’è che si fa in realtà?”. Acta Med Int 2015 ;2:174-6. Disponibile da: https://www.actamedicainternational.com/text.asp?2015/2/1/174/209443

Introduzione

La sessualità umana è una vera complessità, complessa e sfaccettata come la stessa natura umana, esistono poche somiglianze generali nella sessualità umana, piuttosto una moltitudine di tendenze uniche e diverse. La sessuologia è più che lo studio del rapporto sessuale. Le dimensioni psicologica, culturale, spirituale, sociale, politica e fisica della sessualità giocano un ruolo nella sessuologia. Un sessuologo è una persona che ha una conoscenza accademica avanzata nella scienza sessuale ed è impegnata nello studio oggettivo ed empirico della sessualità e impiega numerose discipline accademiche, scientifiche e pratiche terapeutiche che possono essere mediche, psicoterapeutiche o educative. La popolazione generale ha una conoscenza minima del ruolo di un sessuologo al di fuori della terapia sessuale, quando in realtà la professione è estremamente sfaccettata e mantiene una vasta area di pratiche esperte.

Discussione

Nella sua origine storica, la sessuologia risale agli antichi greci quando medici come Ippocrate e i filosofi Platone e Aristotele condussero ampie osservazioni e offrirono le prime elaborate teorie riguardanti le risposte sessuali, disfunzioni, pratiche ed etiche. Nel 1800, Richard Freiherr von Krafft-Ebing pubblicò la Psychopathia Sexualis, considerata l’istituzione della sessuologia come disciplina scientifica. Altri importanti collaboratori delle epoche successive furono Sigmund Freud, Magnus Hirschfield e Havelock Ellis che sfidò i tabù sessuali della sua epoca documentando che il sesso non era solo un metodo di procreazione ma anche una fonte di piacere.
La sessuologia prese un’influenza più scientifica negli anni ’40 e ’50 attraverso le opere di studiosi come Alfred Kinsey che fondò l’Istituto per la ricerca sessuale nel 1947. Kinsey e il suo staff raccolsero oltre 18.000 interviste e pubblicarono Sexual Behavior in the Human Male nel 1948 e Sexual Behavior in the Human Female nel 1953. Nel 1966 e nel 1970, Masters e Johnson pubblicarono le loro opere Human Sexual Response e Human Sexual Inadequacy, rispettivamente. Il Masters and Johnson Institute è stato fondato nel 1978. I loro metodi, a volte controversi, sono stati opportunamente rivisti e molti sono applicati ancora oggi.
Oggi la sessuologia è il termine per descrivere lo studio scientifico multidisciplinare della sessualità umana. Initsapplicazione come un’accademia I sessuologi studiano funzioni sessuali, relazioni, comportamenti, ruoli di genere, attività, sviluppo, salute sessuale e molto altro. La sessualità è una vasta gamma di azioni, pensieri e atteggiamenti spesso influenzati dai valori e dalle aspettative della nostra società, dall’educazione, dallo stato socioeconomico, dalla cultura, dalla religione, dalle leggi, dalla politica e dai valori personali, dalla morale e dall’etica di un individuo. Lo studio della sessualità è in costante cambiamento e progresso insieme ai valori della società in materia di sessualità, rendendolo un modo di studio molto progressivo e dinamico.
Come professione, ci sono tre percorsi generalizzati che i sessuologi di solito seguono: ricerca, educazione e terapia.
La ricerca sessuologica è essenziale per la continua espansione della conoscenza della sessualità umana, per la valutazione e il miglioramento dei programmi di sessualità. La ricerca può coprire molte aree e generalmente comporta studi su specifici comportamenti sessuali umani o disfunzioni attraverso la raccolta di dati statistici al fine di creare implementazioni di trattamenti specializzati, revisioni di politiche e razionali per le pratiche. La ricerca medica è anche un’area sessuologica, la salute sessuale, le MST e le BBV e le disfunzioni sessuali sono i campi comuni della ricerca clinica. Gli studi sono vasti e vari, ma portano a metodi migliori per il trattamento dei problemi legati alla sessualità.

L’educazione è un aspetto vitale della sessuologia e consiste sia nell’educazione che nella promozione. L’educazione alla salute può essere definita come esperienze di apprendimento progettate per facilitare azioni favorevoli alla salute. La promozione della salute può essere definita come approcci educativi, ambientali, ecologici e strategicamente adattati per influenzare positivamente gli individui e i loro ambienti, comprese le famiglie, le reti sociali, le organizzazioni e i quadri politici pubblici. L’educazione alla sessualità può spaziare da programmi per bambini, adolescenti e adulti, all’educazione specializzata per individui con disabilità intellettuali. L’educazione e la promozione della sessualità mirano a dotare gli individui di informazioni e competenze comportamentali che permettano loro di evitare i problemi legati al sesso e di raggiungere il benessere sessuale.
La terapia sessuale è una modalità popolare di trattamento per coloro che desiderano evitare la medicalizzazione dei loro problemi sessuali. Il pubblico è interessato a nuovi modi per migliorare le prestazioni sessuali e le relazioni e curare le comuni disfunzioni sessuali. Le disfunzioni sessuali sono definite come problemi che interferiscono con la capacità di una persona di impegnarsi, godere o ottenere soddisfazione dall’interazione sessuale. La maggior parte dei terapeuti pratica una combinazione di terapia cognitivo-comportamentale, psicoterapia e interventi sistemici che includono l’educazione sessuale, l’addestramento alla comunicazione, pratiche di assertività, tecniche di consapevolezza fisica ed esercizi di sensualità. La terapia sessuale può anche concentrarsi sull’esplorazione di traumi passati, abusi sessuali o eventi negativi che possono contribuire a, o mantenere, gli attuali problemi sessuali.
Un sessuologo deve essere altamente adattabile, estremamente aperto e a suo agio per quanto riguarda l’uso di ciò che può essere considerato un linguaggio grafico, utilizzando parole a cui un cliente può più facilmente riferirsi come masturbarsi, scopare, cazzo e figa rispetto a masturbazione, rapporto sessuale, pene e vagina. Un sessuologo deve essere in grado di parlare in dettaglio di atti sessuali altamente espliciti, poiché esiste un lato molto oscuro della sessualità: aggressione sessuale, abuso, pedofilia, incesto, bestialità. Il sessuologo deve disimpegnarsi dai propri sistemi di credenze e opinioni personali per trattare certi clienti, il che può essere molto impegnativo. Per impegnarsi appieno con un cliente e guadagnare fiducia, nonché costruire un forte rapporto, è importante essere in grado di adottare tali tecniche che richiedono determinazione e forza di carattere.

In contrasto con l’oscurità, c’è anche la luce in sessuologia. Educare le persone a condurre una vita sessuale soddisfacente, sicura e appagante, insegnare alle persone a diventare orgasmiche per la prima volta nella loro vita, risolvere le disfunzioni sessuali, introdurre la sensualità, ripristinare l’intimità nelle relazioni e aumentare il miglioramento sessuale sono tutti aspetti altamente positivi e gratificanti della professione.

Conclusione

La sessuologia copre un ampio spettro di teoria e pratica e i sessuologi integrano metodi, concetti e interventi espansivi nel loro lavoro. Lo studio della sessualità è incredibilmente vario e in rapido progresso. Il campo è altamente multidisciplinare e comprende accademici, ricercatori, educatori e clinici che lavorano all’interno dei molti rami della scienza, della salute pubblica, della medicina e all’interno degli spettri sociali, culturali e politici. Il sesso e la sessualità giocano un ruolo enorme nella società, come ci modella come individui e coppie, come vediamo noi stessi e gli altri e come si formano la nostra morale, etica e valori. La sessuologia non dovrebbe mai essere trascurata nella sua importanza, situazioni come traumi, abusi, disfunzioni sessuali, confusione di orientamento e di genere e molte altre difficoltà sessuali possono influenzare gravemente il benessere emotivo, psicologico e fisico di una persona. Questi problemi possono ora essere superati grazie all’impegno e alla dedizione dei sessuologi.

Lemmer J. Introduction to sexology: Tra e oltre i poli. Pretoria, Sud Africa: Sexology SA. 2005.
King BM, Regan P. Human sexuality today. 8° Ed. Upper Saddle River, N.J: Prentice Hall. 2012.
Hoenig J. Dramatis personae: Schizzi biografici selezionati di pionieri della sessuologia del 19° secolo. In J. Money & H. Musaph (Eds.), Handbook of Sexology. Amsterdam: Elsevier. 1977.
Erwin E. L’enciclopedia Freud: Teoria, terapia e cultura. New York, NY: Routledge. 2002.
Westheimer R. Dr Ruth’s encyclopedia of sex. Shaftesbury, Dorset: Element. 1996.
Masters W, Johnson VE. L’inadeguatezza sessuale umana. Boston: Little, Brown & Co. 1970.
Sanders SA, Reinisch JM. Direbbe di “aver fatto sesso” se? JAMA. 1999;281(3):275-77.
O’Sullivan LF, Byers ES, McCormick NB. Note dal campo: Formazione alla ricerca per il professionista della sessualità. J Sex Educ Ther. 1998;23(1):1.
Schaalma H, Abraham C, Gillmore M, Kok G. Sex education as health promotion: what does it take? Arch Sex Behav. 2004;33(3):259-69.
Barak A, Fisher WA. Verso un approccio innovativo all’educazione sessuale, basato su internet e teorico. J Sex Res. 2001;38(4):324-32.
Pinchera A, Jannini EA,Lenzi A. Ricerca e formazione accademica in sessuologia medica. J Endocrinol Invest. 2003;26(3):13-14.
Hogan D. Disfunzioni sessuali. In Walker CE (ed). New York, NY: Business Media. 1991.
Leiblum S. Principi e pratica della terapia sessuale, 4a Ed. New York, NY: The Guilford Press. 2006.
Brooks-Gordon B, Gelsthorpe L, Johnson MH, Bainham A (eds). Sessualità riposizionata: La diversità e la legge. Oxford; Portland, Or: Hart. 2004.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.