Stage of Baby Babbling

Felice martedì piccolo, gente!!! Ultimamente ho battuto la fiacca con i miei post del Tiny Tuesday, ma prometto di essere coerente da qui in avanti! Oggi metto il mio cappello da logopedista e parlo di – balbettare!

Da quando Abby Little Shmabby si è fatta mettere i tubi è diventata una regina del balbettare. Adoro anche quanto intensamente mi fissa la bocca, osservando il modo in cui si muove e cercando di capire tutta questa cosa del “parlare”.

Sapevate che esiste una cosa come le pietre miliari del balbettio? Sicuramente non l’avrei saputo se non fossi andata a scuola per diventare una SLP. Lo suddividerò per età in modo che sia più facile da seguire, ma potete anche controllare il sito web dell’ASHA per informazioni più approfondite sul babbling e sullo sviluppo del linguaggio.

Stadi del babbling:

  1. Circa 4-6 mesi i bambini cominciano a balbettare. Il loro balbettio è tipicamente un suono p, b, o m. Per esempio, “muh” o “puh” o “ba.”
  2. Circa 6-7 mesi inizia il balbettio canonico. Il balbettio canonico è caratterizzato dallo stesso suono ripetuto più e più volte. Per esempio, “dada” o “bababababa” o “mamamama”. I bambini iniziano a sperimentare suoni diversi e si concentrano veramente sui suoni e sulle parole usate da coloro che li circondano.
  3. Intorno ai 10 mesi inizia il balbettio variegato. Il balbettio variegato è solo una parola di fantasia per combinare diverse sillabe. Per esempio, “papadaba” o “mamalata”. Sono stringhe di sillabe senza senso. Alla fine si trasformeranno in parole come “cagnolino” o “gattino”.
  4. Da circa 12 mesi il tuo bambino comincia a comunicare attraverso il gergo e le parole.

strumenti per aumentare la produzione verbale:

  1. Sono ottimi i DVD semplici e colorati che sono pieni di canzoni e vocabolario semplice. Questo set di DVD è una grande opzione!
  2. Baby Signing Time è un DVD che abbiamo iniziato a mostrare alle nostre bambine molto presto (uscita pre-verbale). Che ci crediate o no, imparare a firmare aiuta l’acquisizione del linguaggio e la produzione. Il DVD è un divertente sing-a-long e non richiede molta attenzione.
  3. Parlare, parlare, parlare. Una delle cose migliori che puoi fare per il tuo bambino che balbetta è parlare! Parlate di ogni singola cosa che fate. Parla mentre gli cambi il pannolino, mentre la vesti, mentre le dai da mangiare, ecc. Bombardatela con il linguaggio!

Per maggiori informazioni sullo sviluppo verbale:

Nascita – 3 mesi:

  • ciacqua e geme quando è felice
  • geme per i desideri/bisogni e comincia a sviluppare un grido diverso per cose diverse
  • sorride quando ti vede

4 – 6 mesi:

  • gigola e ride
  • inizia il balbettio canonico – molti suoni p/b/m
  • fa dei gorgoglii
  • fa dei suoni quando è eccitata e suoni diversi quando è infelice

7 mesi – 1 anno:

  • inizia a balbettare in modo variabile
  • utilizza suoni che non piangono per attirare la tua attenzione (se il tuo piccolo è come Abby, allora probabilmente urla uno squillo acuto per attirare la tua attenzione…sì, siamo pronti per la fine di questa parte, haha)
  • inizia a usare gesti per comunicare

1 anno:

  • ha 1-2 parole come “dada” o “mamma” o “cane”

Cosa puoi fare come genitore per aiutare? Parlare. Parlare, parlare, parlare, parlare, parlare, parlare. Sembra troppo semplice per essere vero, ma la cosa migliore da fare per il tuo piccolo è modellare un buon linguaggio. Etichetta tutto quello che vedi, fai i suoni degli animali, parla a modo tuo mentre cambi un pannolino, parla fino a sentirti pazzo. 🙂

Una delle domande più comuni che ricevo è “quante parole dovrebbe avere il mio bambino a 1 anno”, e la risposta è che ogni bambino è diverso. Tuttavia, secondo l’ASHA, la quantità media di parole che un bambino di 1 anno dovrebbe avere è di 1-2 parole. Per maggiori informazioni sulle pietre miliari del linguaggio, potete vedere questo post che ho fatto qualche tempo fa.

xx – anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.