Storia di MTV

Prima che i video musicali prendessero la residenza su Youtube, c’è stato un tempo in cui dominavano il panorama televisivo e questo grazie a MTV. Era una stazione televisiva musicale che trasmetteva video musicali presentati da VJ o video jockey. MTV ha cambiato il modo in cui ascoltavamo e guardavamo la musica e ha portato ad alcuni dei momenti più significativi dell’industria musicale. La storia di come MTV ha iniziato è piuttosto sorprendente, ecco perché in questo articolo, scopriremo come MTV ha cambiato il panorama della cultura pop e dell’industria musicale.

Prima di MTV

Prima che MTV andasse in onda, c’erano diversi concetti di canale televisivo basato su video musicali che esistevano fin dai primi anni ’60. In effetti, la leggendaria band The Beatles ha realizzato video musicali per promuovere i suoi dischi a metà degli anni ’60. In quel periodo, l’autore, chitarrista classico, scrittore e comico Mason Williams lanciò un’idea alla CBS per un programma televisivo che avrebbe presentato una “video-radio”. Questo programma avrebbe avuto disc jockey che avrebbero suonato opere d’arte d’avanguardia che si sarebbero accompagnate alla musica, ma alla CBS questa idea non piacque.

Negli anni ’70, Bob Whitney, un DJ di Philadelphia creò la serie televisiva intitolata “The Now Explosion”. Fu girata ad Atlanta e trasmessa in syndication ad altre stazioni televisive in tutti gli Stati Uniti. Il programma televisivo presentava clip promozionali di diversi artisti ma, sfortunatamente, lo show televisivo fu cancellato nel 1971. Tuttavia, c’erano diversi programmi simili in altri paesi come “Top of the Pops” del Regno Unito che mandava in onda video musicali dell’artista se non erano in grado di esibirsi dal vivo e “Countdown” dell’Australia che è più o meno la stessa cosa. A quei tempi, la cultura pop aveva davvero iniziato a diffondersi in tutto il mondo, ma i video musicali non erano ancora così popolari. Ecco perché vedere il tuo artista o gruppo preferito in quel periodo è un po’ come guardare la loro performance dal vivo.

La nascita di MTV

Music Television o MTV era un canale creato da Viacom Media Networks e fu lanciato il 1° agosto 1981. L’idea di creare canali speciali come MTV venne da una divisione della Warner Communications chiamata Warner Cable. Lanciarono il primo sistema interattivo bidirezionale di TV via cavo a Columbus, Ohio e lo chiamarono QUBE che fu in grado di offrire una manciata di canali speciali nel 1977. Uno dei canali speciali era intitolato “Sight on Sound” ed era un canale musicale che mostrava clip da diversi concerti e altri spettacoli che erano orientati alla musica. In generale, Sight on Sound non mostrava video musicali ed era più un canale che era fatto per mostrare musica diversa in vari formati.

Come abbiamo detto prima, QUBE era un sistema di TV via cavo interattivo e permetteva agli spettatori di impegnarsi votando cose come i loro album, canzoni e artisti preferiti. Durante quel periodo, il voto veniva fatto attraverso i telefoni e la posta.

Fino a quando un giorno un uomo di nome Robert V. Pittman (uno dei creatori di MTV e uomo d’affari di successo) vide che il concetto di QUBE aveva il potenziale per essere portato in una direzione più innovativa. Pittman ebbe l’idea quando conduceva uno show di 15 minuti chiamato “Album Tracks” alla fine degli anni ’70. Questa idea più il formato interattivo che la Warner Cable usò in QUBE contribuirono a porre le basi per la nascita di MTV.

Robert Pittman insieme a Les Garland, John Sykes, e Tom Freston finirono di mettere insieme il concetto del canale. Pensarono di mandare in onda videoclip o video musicali delle canzoni popolari del momento e di combinare la messa in onda dei pochi video musicali disponibili 24 ore al giorno. Il 1° agosto 1981, decisero di lanciare MTV con una frase di debutto che diceva “Signore e signori, rock and roll”, pronunciata da John Lack. La frase fu riprodotta su un filmato del conto alla rovescia per il lancio dello space shuttle Columbia. Dopo di che, fu seguita dalla sigla originale di MTV mentre un’immagine della bandiera americana sulla luna fu cambiata nel logo di MTV.

Il primo video musicale trasmesso su MTV fu il classico degli anni ’80 “Video Killed The Radio Star” dei Buggles. Tuttavia, MTV mandò in onda il suo debutto solo nel New Jersey, perciò solo gli abitanti del Garden State poterono assistere al primo video musicale trasmesso dalla televisione americana.

MTV As We Know It

Il concetto di mandare in onda video 24/7 non era mai stato fatto prima e purtroppo negli anni ’80 MTV non aveva i computer e i gadget ad alta tecnologia che abbiamo oggi. Ecco perché il pubblico vedeva spesso uno schermo completamente nero e questo perché un impiegato doveva passare manualmente i nastri nel videoregistratore. Ripetevano anche molti video musicali e canzoni perché, a quei tempi, MTV aveva solo poche centinaia di video musicali nel suo sistema. Mettevano anche i filmati della NASA ogni venti minuti per il loro “Local avail”. Il periodo di “local avail” significa che le compagnie locali via cavo potevano inserire la loro pubblicità. Ma sfortunatamente, nessuno voleva comprare spazi pubblicitari sul loro canale ed è per questo che MTV era costretta a riempire la fascia oraria vuota con i filmati di repertorio della NASA, che molti pensavano fossero video veri e propri.

Anche se MTV andava in onda solo in certi mercati e non attirava molti inserzionisti, riuscì comunque a scalare la scala del successo. I negozi di dischi locali dove MTV andava in onda iniziarono a vendere più dischi delle canzoni che non venivano suonate alla radio ma che venivano trasmesse su MTV. Alcuni dei primi gruppi e artisti includevano Bow Wow Wow, Men at Work e The Human League. Tutto questo accadde in soli due mesi dal lancio di MTV e Pittman insieme ai suoi ragazzi stavano già iniziando a vedere qualcosa di inaspettato. Questo perché il loro target originale per MTV era l’età 12-34 anni, ma dopo aver fatto alcune ricerche, hanno scoperto che quasi il cinquanta per cento del loro pubblico era in realtà tra i 12-24 anni. Hanno anche scoperto che la fascia di età del loro pubblico guardava MTV almeno dalle 30 alle 2 ore al giorno. Da allora, MTV è stata una sorta di terreno fertile della scena musicale degli anni ’80, perché offriva un’esperienza completamente nuova nell’ascolto della musica e raggiungeva molto più pubblico.

Durante la metà degli anni ’90, la trasmissione di video musicali da parte di MTV ha iniziato a diminuire notevolmente e tra il 1995-2000 ha trasmesso il 36,5% in meno di video musicali. MTV decise di ridurre la loro messa in onda da 8 ore al giorno a tre ore al giorno. Questo perché MTV si concentrò sulla produzione di reality show come The Osbournes, Singled Out, Punk’d e Pimp My Ride.

Arrivando agli anni 2010, MTV smise di trasmettere video musicali a causa delle piattaforme di streaming online come Facebook e Youtube, dove tutto poteva essere accessibile istantaneamente e su richiesta. Nessuno si sarebbe seduto a guardare la TV tutto il giorno sperando che venisse trasmesso l’ultimo video musicale del suo artista preferito. Ecco perché oggi MTV si concentra sulla produzione di reality show e altre serie che mantengono il pubblico agganciato e intrattenuto.

I VJ originali di MTV

Negli anni ’80, tutti sapevano cosa fosse un DJ e cosa facesse, ma cosa era un VJ? All’inizio MTV voleva presentare band conosciute e affermate ma quando scoprirono che la maggior parte del loro pubblico era più giovane decisero di passare alla musica popolare e alla musica basata sulle top 40. Ma il problema era che la maggior parte delle canzoni che appartenevano alla classifica delle top 40 erano eseguite da band e artisti appena affermati. Ecco perché MTV decise di usare presentatori più giovani per dare una piccola introduzione ai video musicali e ai loro artisti. E da allora fu coniato il termine “video jockey”. Alcuni dei primi VJ di MTV furono Alan Hunter, J.J Jackson, Mark Goodman, Nina Blackwood e Martha Quinn.

I VJ guadagnarono un po’ di tempo in onda e alla fine divennero celebrità a pieno titolo. A volte, MTV invitava celebrità “Guest VJ” come Phil Collins, Adam Ant, Billy Idol e Simon LeBon per introdurre i video musicali.

Icona di MTV

Da quando MTV è stata lanciata, il suo logo ha visto un totale di tre cambiamenti. Il primo logo di MTV fu disegnato nel 1980 da Manhattan Design e presentava un disegno in qualche modo astratto delle lettere “MTV” ed era anche completo di una mano guantata che teneva una nota musicale. Tuttavia, questo logo durò solo un anno e non fu mai usato quando MTV fu finalmente lanciato. Nel 1981, MTV usò un design del logo che assomigliava a quello che conosciamo oggi. Questo è il logo con l’enorme lettera “M” e una “TV” più piccola che era posta nell’angolo in basso a destra della lettera “M” e la parola “Music Television” è scritta sotto. Questo design del logo è stato usato da MTV fino al 2010 quando sono passati dalla riproduzione di video musicali alla produzione di reality show e serie TV. Il loro nome è rimasto lo stesso e hanno solo rimosso le parole “Music Television” sotto il logo “MTV”.

Dal lancio di MTV, il canale ha dimostrato di essere un’istituzione culturale e la spina dorsale della scena musicale e della cultura pop degli anni ’80. Durante quei giorni, MTV era il luogo in cui gli artisti potevano davvero esprimersi e rappresentarsi al di là della musica. MTV ha contribuito a creare un modo in cui gli artisti potevano interagire con i loro fan e creare una forma d’arte nuova di zecca. MTV ci ha anche mostrato che un buon video musicale può compensare una canzone terribile e una grande canzone può diventare più grande con il video musicale giusto e ben fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.