Telluride Bluegrass Festival

La città di Telluride ha tenuto per molti anni una celebrazione del 4 luglio che aveva le sue radici nei primi giorni delle miniere di Telluride, quando i minatori venivano giù dalle montagne per fare festa e incontrare vecchi amici e incontrare qualche donna. La celebrazione includeva uno spettacolo di fuochi d’artificio gestito dai vigili del fuoco locali. Nel 1972, il Telluride Ski Resort aprì, e la città di Telluride ampliò la celebrazione e la pubblicizzò ampiamente in tutti gli stati circostanti. Tra i nuovi partecipanti c’erano molti che si comportavano male, iniziando risse e causando danni; in risposta, la città decise di annullare la celebrazione per il 1973.

Scott Brown e un piccolo gruppo di amici convinsero la città a lasciarli organizzare l’evento del 1973. I tradizionali eventi chiassosi furono sostituiti da giochi nel parco per i bambini, un picnic e un barbecue. Un palco fu costruito all’estremità del Town Park, e dopo una parata e un pomeriggio di divertimento per le famiglie, i Fall Creek Boys, una band locale bluegrass, salirono sul palco per intrattenere la folla, seguita dal tradizionale spettacolo pirotecnico.

Incoraggiato dal successo della celebrazione del 1973, il primo Telluride Bluegrass Festival fu organizzato a Telluride nel 1974 da John Herndon, J.B. & Helen Matiotti, Kooster McAllister, e Fred Shellman, che suonavano nei Fall Creek Boys. Quell’anno il festival attirò circa 1000 partecipanti.

Il festival divenne un evento annuale con una partecipazione massima di 10.000 persone. Secondo la Biblioteca del Congresso, l’esibizione del 1980 fu filmata dalla televisione pubblica di Boulder e furono resi disponibili due CD.

La gestione del Bluegrass Festival è cambiata cinque volte dal suo inizio ed è attualmente gestita da Craig Ferguson di Planet Bluegrass.

Anche se è stato rimodellato diverse volte, il palco è ancora nel punto originale, così come gli stand di concessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.