The Lion’s Tale

One Size Fits Small? Uno sguardo alle taglie di Brandy Melville e ai loro effetti sugli adolescenti

Talia Sporkin, Guest Writer
June 12, 2020

Dalla sua fondazione nel 1970, Brandy Melville è diventato uno dei negozi più trendy e alla moda per ragazze adolescenti. Conosciuto per la sua estetica piacevole, l’atmosfera californiana e la combinazione di colori tenui, Brandy Melville ha definito le sue clienti “ragazze Brandy”.

Molti studenti del CESJDS fanno spesso acquisti da Brandy Melville. La matricola Ella Elimelech ama fare shopping lì a causa dei loro colori e lo stile vintage dei vestiti.

“Penso che sia così popolare perché le persone e le celebrità che fanno shopping lì”, ha detto Elimelech. “I modelli sul loro sito web sono persone a cui gli adolescenti vogliono assomigliare e che ammirano.”

Anche se nel corso degli anni, Brandy Melville ha generato la sua giusta quota di controversie. Il marchio ha guadagnato critiche per molte ragioni, tra cui la sua mancanza di diversità dei modelli, ma le critiche più note del marchio derivano dalla politica della “taglia unica” del marchio.

A differenza della maggior parte dei negozi, che portano una varietà di taglie, la stragrande maggioranza dei vestiti Brandy Melville sono venduti in una sola taglia. Alcuni stili di jeans e capispalla possono essere trovati in altre taglie.

Molte persone non trovano che la politica sia inclusiva perché i vestiti di solito calzano una tradizionale taglia piccola. La studentessa Mira Beinart non è d’accordo con il messaggio che Brandy Melville sta promuovendo.

“Va con lo stereotipo che le ragazze devono essere alte e magre per essere belle e il fatto che non abbiano altre taglie è così esclusivo”, ha detto Beinart. “

Brandy Melville si affida molto alla pubblicità su Instagram, dove il suo account vanta 3,9 milioni di follower e spesso presenta “ragazze Brandy” che sono tipicamente alte e magre.

“Promuove cattive mentalità e disturbi alimentari e altre cose”, ha detto Beinart. “Dovremmo concentrarci sull’educazione, sull’ottenere un’istruzione superiore e sull’essere gentili con i nostri amici piuttosto che cercare di essere super magri.”

Anche il direttore assistente di orientamento del college Kimberly Wilkins pensa che le qualità interne siano immensamente più importanti di quelle esterne e ritiene che la politica di Brandy Melville stia perpetuando un messaggio negativo sull’autostima.

“Ho un sincero e forte desiderio che soprattutto le giovani ragazze scoprano che la tua forza interiore è ciò che ti rende quello che sei”, ha detto Wilkins. “… Direi che per quanto riguarda la JDS penso che molti ragazzi ce l’abbiano. Ho lavorato in molte scuole superiori; non è la norma, quindi apprezzo questo del JDS. Vorrei che come cultura fosse la priorità più importante rispetto a tutte queste altre cose.”

Wilkins crede che riconoscere l’importanza di queste qualità interiori sia particolarmente impegnativo per gli adolescenti, tuttavia.

“Come adolescente, è molto difficile radicarsi nella realtà perché la tua realtà è ciò che è qui fuori e ciò che è nel tuo gruppo di amici e talvolta non è reale”, ha detto Wilkins. “Tutti gli altri stanno ancora cercando di capirlo. Non so nemmeno come; perbacco, io di certo non sapevo cosa fossi alla tua età.”

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.