VirtualBox & bridged networking non funziona più

VirtualBox & bridged networking non funziona più

Aggiornato: August 26, 2020

Mi piace V’box e non posso mentire, tutti voi nerd non potete negare. Il fatto è che uso VirtualBox per tutti i tipi di test e quant’altro. Un buon affare. Ma ogni tanto, questo programma perfettamente sensato decide di comportarsi male e di smettere di cooperare con i miei sforzi. Nel corso degli anni, ho scritto un sacco di guide che ruotano intorno alle caratteristiche di rete di VirtualBox, come per esempio il mio tutorial sulla condivisione della rete &, come condividere su NAT con port-forwarding, e come configurare le reti NAT. Si dà il caso che io usi anche la funzionalità di rete ibrida, perché è semplice e conveniente, e sembra funzionare bene in modo affidabile, con adattatori cablati e wireless e quant’altro. Per molti anni, non ci sono stati problemi, e improvvisamente, ci sono. La rete a ponte ha smesso di funzionare per me sugli host Linux con VirtualBox 6.X. Geddit? La rete non funziona. Ho ho. Seguitemi.

Problema più in dettaglio

L’ho riscontrato sul mio portatile Slimbook, con Kubuntu 18.04, con VirtualBox6.1. Il portatile ha un adattatore wireless Intel dual-band, e sono stato in grado di usarlo per il bridgednetworking senza problemi per molto tempo. Qualche settimana fa, ho notato che i sistemi operativi guest, sia Windows che Linux, non potevano più acquisire indirizzi IP con questa configurazione di rete.

Per escludere il mio router, ho provato su un host Windows, con VirtualBox, e lì non si sono verificati questi problemi. Per escludere Linux, ho provato questo su diverse altre distro, con gli stessi (cattivi) risultati, nonostante le differenze nell’architettura attuale e nelle versioni del kernel. Quindi questo sembra essere limitato alla build di VirtualBox per Linux, ma non a causa di Linux. Naturalmente, se andate sui forum ufficiali, troverete un sacco di thread su questo argomento, la maggior parte dei quali culmina o in una correzione o in vaghi commenti che dicono che il bridged networking non è affidabile, quindi dovreste essere felici che funzioni. Ma se lo fate, sono riuscito a trovare un workaround semi-ragionevole, che forse potrebbe aiutarvi fino a quando i vostri particolari problemi di bridged networking, qualunque essi siano su qualunque build di VirtualBox, saranno risolti. E dico i vostri, perché altrimenti non stareste leggendo questo articolo.

Soluzione

Abbiamo il bridged networking, ma i client non possono acquisire indirizzi IP. Anche l’uso di indirizzi IP statici non aiuta. Nel mio caso, la ragione di ciò sembra essere il conflitto tra l’indirizzo MAC generato a caso della scheda di rete virtuale e quello usato dalla scheda bridged (fisica).In passato, questo non avrebbe influenzato la funzionalità, quindi questo puzza di bug, ma ora ce l’abbiamo.La soluzione consiste nell’impostare manualmente l’indirizzo MAC dell’adattatore virtuale in modo che corrisponda a quello della vostra scheda fisica.

Potete farlo andando in Impostazioni per la macchina virtuale interessata > Rete > Avanzate.Qui, potete impostare il campo Indirizzo MAC su quello dell’adattatore del vostro host. Poi, avvia la tua macchina virtuale e vai felicemente per i tuoi affari.

Caveat

Ora, questo è un workaround, non una soluzione completa. Con questo cambiamento in atto, la vostra macchina virtuale avrà lo stesso indirizzo IP del vostro host. Questo significa anche che alcune applicazioni potrebbero non necessariamente funzionare correttamente, perché la vostra rete ha presumibilmente due host identici con lo stesso indirizzo condiviso. Dovreste quindi considerare di assegnare manualmente un indirizzo IP diverso alla vostra macchina virtuale, una volta che questa sarà attiva.

Conclusione

Non sono mai contento di scrivere tutorial meno che perfetti, ma a volte, sento che è meglio dare ai lettori un aiuto, con i necessari disclaimer, che continuare a scolpire il mio David per tutta l’eternità.Oggi, abbiamo uno di questi esempi. È ovvio che siamo di fronte a un problema nel software, e quindi la soluzione più logica è quella di aspettare una soluzione ufficiale. È successo prima, può succedere di nuovo.

Ad ogni modo, a prescindere, spero che troviate utili le informazioni di cui sopra. Non sono perfette, ma potrebbero aiutarvi a togliervi dai guai, soprattutto perché questo problema vi colpirà quando meno ne avete bisogno, cioè quando vi accanite sulla vostra VM, aspettandovi che tutto funzioni, e poi improvvisamente non sarete in grado di portare a termine nessun compito legato alla rete. Se avete idee, suggerimenti o esperienze su questo argomento, sentitevi liberi di scriverle. Abbiamo finito.

Cheers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.