Vita con le iniezioni di insulina

Pratiche migliori

Qui ci sono alcuni consigli da seguire per le iniezioni di insulina:

Tienila al fresco. L’insulina può essere conservata a temperatura ambiente per un po’. Ma è meglio conservarla in frigorifero. Se pensi che sarai fuori casa per un po’, porta la tua insulina in una scatola da pranzo isolata per evitare che si scaldi troppo.

Ruota i siti di iniezione. Se inietti nello stesso posto, la tua pelle si ispessisce e si indurisce in grumi di grasso. L’insulina non sarà assorbita bene in questi punti. Quindi usa un sito diverso ogni volta. Leschek raccomanda un sistema a griglia. Disegna su carta una griglia delle tue braccia, gambe, addome e natiche e tieni traccia di dove e quando ti inietti. Puoi iniziare con il braccio sinistro, il braccio destro, la gamba sinistra, la gamba destra, il lato destro della pancia, poi il sinistro, poi la natica destra e sinistra. Ripetere.

Guarda i tuoi numeri. I tuoi livelli di zucchero nel sangue, e come ti senti, sono i modi migliori per sapere se le tue iniezioni stanno funzionando. Se i tuoi numeri sono difficili da controllare o se vedi livelli di zucchero nel sangue alti e bassi, Leschek dice che dovresti ricontrollare la tua tecnica. Un educatore certificato del diabete può guardarvi iniettare l’insulina e assicurarsi che tutto stia andando liscio.

Pensare avanti. Le iniezioni a pasto significano pianificare ciò che si sta andando a mangiare in modo da ottenere la giusta dose. Tieni pronto un pacchetto da viaggio con provviste e snack come burro di arachidi o caramelle dure, nel caso in cui tu vada da qualche parte dove non c’è cibo.

Fai parte della tua squadra. Una buona cura del diabete richiede una squadra. Oltre al tuo endocrinologo, dovresti anche lavorare con un educatore certificato di diabete o un farmacista che può rispondere alle tue domande sulle iniezioni.

Sii aperto e onesto. Per aiutarti a sentirti al meglio, il tuo team ha bisogno di sapere esattamente come stanno andando le tue iniezioni. “Dì la verità – hanno già sentito tutto prima”, dice Bostrom. “E poi non abbatterti per questo. È una curva di apprendimento ogni giorno. Ce la puoi fare”

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.